Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsDallas Mavericks Trade per Kristaps Porzingis, Mark Cuban: “Non c’è ragione di fare alcuna mossa”

Trade per Kristaps Porzingis, Mark Cuban: “Non c’è ragione di fare alcuna mossa”

di Michele Conti
Mark-Cuban-ribadisce-la-posizione-dei-Mavericks-riguardo-una-trade-per-Kristaps-Porzingis

Mark Cuban si dimostra inflessibile alle continue richieste di aggiornamento su una eventuale ricerca di un partner per una trade che coinvolga Kristaps Porzingis. Nel suo immaginario, Luka Doncic ed il giocatore lettone sono la coppia sulla quale poter costruire un futuro radioso per la franchigia. Si tratta di compiere quella scelta che sfuggì in tempi passati con Steve Nash e Dirk Nowitzki. Inoltre, per la prossima off-season i Dallas Mavericks rientrano tra le squadre che in previsione possederanno almeno 20 milioni di dollari. Un asset importante per ipotizzare l’inserimento di un terzo giocatore di livello a fianco delle due attuali stelle. Ad oggi, Kristaps Porzingis è nel pieno di un contratto quinquennale firmato nel 2019. La sua durata si estende sino alla stagione 2022/23, con una player option per il 2023/24.

I Dallas Mavericks stanno attraversando il miglior periodo della propria stagione. Reduci da 4 vittorie nelle ultime 5 gare, mantengono l’ottavo posto ad Ovest. L’ultima sfida persa contro gli Oklahoma City Thunder ha visto riposare sia il giocatore lettone che Luka Doncic. Le medie stagionali di Kristaps Porzingis sono in linea con quelle registrate nella precedente annata, con miglioramenti nelle percentuali realizzative. Il suo impatto è stato notevole e di estremo valore nella gara inaugurale della seconda parte di stagione contro i San Antonio Spurs. La sua prova da 28 punti e 14 rimbalzi ed il 65% dal campo è la dimostrazione del livello di gioco che è in grado di mettere in scena.

La tenuta fisica scatena voci di trade per Kristaps Porzingis

Il fatto di aver subito consecutivamente degli infortuni di grave portata è un elemento condizionante che non ha permesso a Kristaps Porzingis di esprimere il suo potenziale. Ogni mese assente dal campo costringe a dover modificare il proprio volume di gioco. Ed il tempo necessario per acquisire la condizione fisica e mentale adatta a cancellare ogni preoccupazione di ricaduta è di difficile inserimento all’interno di un calendario importante come quello di una stagione regolare. Per di più, la mole di aspettative che circondano Kristaps Porzingis come giocatore il cui rendimento è fondamentale tanto nel breve quanto nel lungo termine, ripongono ulteriore pressione sulla ricerca di garanzie. Perciò, i rumors che hanno contornato l’attuale stagione dei Dallas Mavericks riguardo una trade per Kristaps Porzingis incontrano una sorta di legittimità. Attualmente, il record con lui in campo è di 12-9, mentre è sotto lo 0.500 in sua assenza (7-8).

Mark Cuban: “Tutti ci dicono cosa fare”

Nel corso di un’intervista tenuta durante la messa in onda di First Take, show a marchio ESPN, Mark Cuban ha espresso il suo punto di vista riguardo la posizione di Kristaps Porzingis nel mercato delle trade. “È necessario avere pazienza. Perché la scorsa notte tutti abbiamo visto cosa KP (Kristaps Porzingis, ndr) sia in grado di fare (gara contro i San Antonio Spurs, ndr). Ci vuole tempo. Come vediamo con Kevin Durant, l’infortunio è diverso ma si richiede cautela nell’approccio. Particolarmente durante questo folle anno. Siamo stati malamente colpiti dal Covid che ha alterato una parte della nostra stagione. Così chiunque ha iniziato a mettere pressione dicendo che dobbiamo fare questo o quello. Chiunque tranne noi, perché abbiamo una ottima squadra. KP sta mostrando chi è realmente, un giocatore da top-20. Quindi porteremo pazienza, non c’è ragione di andare nel panico o fare chissà quale mossa.

Da queste dichiarazioni traspare fiducia nel venire ricompensati dalla perseveranza riposta nell’investimento effettuato per ottenere Kristaps Porzingis. Ciò che i Dallas Mavericks sono riusciti a fare in sua assenza è un’ottima anticipazione in attesa di inserire a pieno regime il giocatore lettone. Un passo decisivo per entrare a fare parte delle prime squadre della Western Conference. Se questo si avverasse, la solidità offerta da Luka Doncic e Kristaps Porzingis e dall’efficace core di giocatori intorno a loro sarebbe un valido biglietto da visita per inserire un tassello mancante. Con la chiusura del mercato prevista per il 25 marzo, la rivoluzione che potrebbe comportare una trade per Kristaps Porzingis è un rischio che, come riferisce Mark Cuban, i Dallas Mavericks non correranno. Perché ripongono fiducia in questo giocatore, che proprio ora sta accennando un ritorno al suo massimo. E prossimo alla sfida con Nikola Jokic ed i Denver Nuggets.

You may also like

Lascia un commento