D'Angelo Russell-Warriors accordo trovato: Iguodala scambiato
142775
post-template-default,single,single-post,postid-142775,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,cookies-not-set,qode-news-2.0.1,ajax_updown,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Ufficiale: D’Angelo Russell ai Warriors, Iguodala a Memphis

Myers su Russell

Ufficiale: D’Angelo Russell ai Warriors, Iguodala a Memphis

Incredibile mossa di Golden State: D’Angelo Russell-Warriors accordo trovato, così dopo aver perso Durant arriva l’ex playmaker dei Brooklyn Nets. Alle 5.50 l’ufficialità: Iguodala scambiato dai Warriors ai Memphis Grizzlies ed allo stesso tempo D’Angelo Russell sfuma per i Lakers che sembravano molto vicini all’accordo. Il ragazzo, proprio ex dei Los Angeles Lakers, finisce ai Warriors in una sign-and-trade. Colpo di scena clamoroso?

 

D’Angelo Russell ai Warriors: i dettagli

Contratto da 117 milioni di dollari in 4 anni. I Golden State Warriors hanno messo a segno il colpo D’Angelo Russell soffiando così ai Lakers. Per la guardia si tratta di un accordo di firma con la precedente squadra (Nets) e trade immediata per spedirlo a quella successiva quindi Golden State.

Dopo l’addio di Kevin Durant ai Warriors hanno dovuto forzare la mano immediatamente cercando un free-agent di livello che potesse accettare un contratto con la squadra di coach Kerr. Così la squadra della California ha mandato Iguodala direttamente ai Grizzlies per andare poi ad aggiungere un giocatore come Russell al proprio roster. Il tutto per dare maggiore futuribilità alla squadra attorno a Curry e Thompson. Quali sono i piani dei Warriors adesso? La franchigia ha tantissimi giocatori scadenza e veterani da doveri firmare con contratti molto bassi. Avrà Klay Thompson per moltissimo tempo ai box, e la squadra dovrà affidarsi per forza di cose al nuovo due di guardie composto da Russell e Curry per provare a centrare subito i play-off e giocarsi le proprie carte durante la postseason con il rientro anche di Klay (molto probabilmente per aprile o marzo). Con loro ovviamente ci sarà anche Draymond Green per una stagione che si preannuncia veramente un’incognita rispetto a quelle precedenti nella Baia.

Al contrario i Brooklyn Nets si ritrovano ad accelerare il processo di rifondazione prendendo sia Kevin Durant che Irving e Jordan. Se il primo starà fermo piuttosto a lungo dopo l’infortunio al tendine d’Achille, il secondo sarà pronto per guidare la squadra nella prima stagione senza probabilmente KD. Con loro è arrivato a Brooklyn anche DeAndre Jordan, il centro ex Los Angeles Clippers e Dallas Mavericks che ora giocherà ad est.

 

 

 

 

 

Marco Tarantino
marco511@hotmail.it

Amante del giornalismo e della palla a spicchi: seguo ogni sport, dal calcio al basket americano passando per ciclismo, football americano ma anche NCAA e college basketball. Guardo ai migliori prospetti europei e mondiali del basket ma anche calcistici, per scoprire i talenti del domani.Direttore e creatore di NBA Passion.com mi occupo anchedell'aspetto di creazione di siti web

No Comments

Post A Comment