fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA News Donald Trump tuona sulla NBA: “E’ vergognoso che ci si inginocchi durante l’inno”

Donald Trump tuona sulla NBA: “E’ vergognoso che ci si inginocchi durante l’inno”

di Lorenzo Brancati

Oltre che da tante novità altrimenti insolite, dovute alla soluzione unica nel suo genere, la ripresa della stagione NBA  è stata caratterizzata da una certa enfasi sui recenti movimenti di rivalsa sociale, data da messaggi sulle canotte e da gesti significativi, come quello di inginocchiarsi durante l’inno, cosa che proprio non va giù al presidente Donald Trump.

Si tratta, non a caso, di una questione molto accesa negli USA, come aveva raccontato Jaylen Brown. In particolare, il gesto di inginocchiarsi dinanzi alla bandiera sulle note dell’inno è qualcosa che divide fortemente il popolo a stelle e strisce. Negli ambienti più progressisti, questo viene visto come un legittimo segnale di rivalsa sociale, soprattutto delle comunità nere. In quelli più conservativi, e più vicini al presidente in carica, viene invece interpretato come una grave mancanza di rispetto.

 “Credo che sia vergognoso.” ha commentato Trump, come riportato da Scott Gleeson per USA Today “Noi lavoriamo con la NBA. Abbiamo lavorato a stretto contatto per farli ripartire. Io ho spinto perché ripartissero. Ma poi vedo tutti inginocchiarsi durante l’inno. Per me non è accettabile. Quando li vedo inginocchiati e mancare di rispetto all’inno e alla bandiera cambio canale, perdo interesse nella partita. E datemi retta, vale lo stesso per moltissime persone.”

Secondo Trump anche gli ascolti NBA in calo, ma è proprio l’opposto

Il presidente ha poi continuato affermando falsamente come proprio a causa di questi gesti gli ascolti della NBA starebbero diminuendo“Come saprete, gli ascolti di basket e baseball stanno diminuendo. Abbiamo bisogno di stare in piedi davanti alla nostra bandiera. E molte persone sono d’accordo con me. Se sbaglio perderò le elezioni. Ma porterò sempre rispetto alla nostra bandiera.”

Nonostante tali dichiarazioni, infatti, come riportato dal sito Sports Media Watch, gli ascolti della NBA non solo non sarebbero in calo, bensì addirittura in crescita: del 14%. Insomma, nonostante le parole del presidente Trump, sembra proprio che la NBA continuerà ad inginocchiarsi durante l’inno nazionale, e che i suoi ascolti continueranno a non risentirne più di tanto.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi