fbpx
Home Mondiali Basket 2019 Italia, provaci ancora: altro KO con la Francia, ma la squadra cresce

Italia, provaci ancora: altro KO con la Francia, ma la squadra cresce

di Francesco Catalano

L’Italia perde 82 a 80 contro la Francia, ma la partita lascia numerose certezze e altrettante buone cose da cui ripartire. In vista della seconda amichevole del torneo dell’AusTiger coach Meo Sacchetti recupera Alessandro Gentile che aveva saltato il match con la Serbia causa dorsalgia.

La prima parte di Italia-Francia

Il quintetto iniziale degli azzurri vede scendere in campo Hackett, Belinelli, Gallinari, Datome e Biligha. L’Italia parte forte con due triple consecutive di Belinelli e Hackett e si porta subito avanti. Come nella partita con la Serbia i primi dieci minuti sono scoppiettanti e sembra ci sia un predominio azzurro: il copione pare lo stesso. Poi i francesi vengono fuori poco a poco soprattutto grazie alla loro fisicità sotto canestro; i rimbalzi sono stati un tasto dolente anche coi serbi. Nonostante ciò, l’Italia rimane aggrappata con i punti di Gallinari e il primo quarto finisce 20 a 18 per gli avversari. Nella seconda frazione di gioco inizia il momento positivo degli azzurri: ottimo Amedeo Tessitori con cinque punti di fila, poi è il turno di Gallinari e di un ispirato Gentile. La tripla successiva di Belinelli sigla un parziale italiano di 13 a 0 e il punteggio si fissa sul 34 a 25 per i nostri. La Francia però non ci sta e reagisce da squadra: le torri Gobert e Poirier trascinano, mentre Fournier e Batum inanellano una serie di canestri accorciando le distanze. Brooks allo scadere sbaglia una tripla, così il secondo quarto termina 39 a 38 per i francesi che hanno compiuto la rimonta.

Seconda parte

Il terzo periodo parte malissimo, l’Italia è disorientata e i francesi ne approfittano. La squadra di coach Collet va sopra di 14 punti blindando la partita sul 56 a 42. Sacchetti però rilancia mettendo in campo Abass che gli regala subito una tripla e si affida ai canestri dell’ottimo Gentile. In questo momento complicato della partita Abass e Tessitori guidano la rimonta chiudendo il terzo quarto con otto punti di svantaggio (65 a 57). Nell’ultimo quarto gli azzurri innalzano il fortino difensivo  e rafforzano l’attacco ma i francesi non si fanno intimorire. A pochi minuti dal termine il “Gallo” e Datome con una tripla accorciano le distanze e giungono al -2 (67 a 69). Tuttavia, dall’altra parte c’è un incontenibile Evan Fournier che mette un canestro dopo l’altro trascinando i suoi verso la vittoria. L’Italia combatte fino alla fine: Belinelli dai liberi mette il primo tiro (80 a 82) e sbaglia volutamente il secondo per tentare di acciuffare un overtime. Ma niente da fare, la partita finisce così. Fournier chiude l’incontro con 29 punti, mentre il migliore dei nostri è Belinelli che segna 20 sul tabellino.

Ovviamente c’è il rammarico per non essere riusciti a vincere una partita che gli azzurri hanno giocato alla pari per lunghi tratti. Ma la prestazione di oggi fa di nuovo ben sperare in vista dell’inizio del Mondiale. I ritorni di Gallinari e Datome hanno permesso al gruppo di fare un notevole salto di qualità. Essere competitivi con Serbia e Francia, due delle squadre migliori, è un ottimo segnale. Anche il gioco ha fatto notevoli passi in avanti; restano da evitare quei blackout che spesso sono deleteri.

Domani alle 13:30 ci sarà l’ultima amichevole con la Nuova Zelanda, poi sabato la prima partita dei gironi contro le Filippine.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi