fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsBrooklyn Nets Kyrie Irving appare su Zoom con Cynthia Nixon per una campagna elettorale a Manhattan

Kyrie Irving appare su Zoom con Cynthia Nixon per una campagna elettorale a Manhattan

di Michele Gibin

Kyrie Irving, lontano dai Brooklyn Nets da una settimana per non meglio specificate ragioni personali, è “riapparso” tra gli ospiti di una call conference via Zoom in supporto alla campagna elettorale alla carica di District Attorney di Manhattan di Tahanie Aboushi, come dimostrato da uno screenshot diffuso dall’ex star della serie TV “Sex and the City” e attivista politica Cynthia Nixon.

Irving è tra i circa 150 partecipanti, e sulla sua casella video appare come Kai Irving.

Kyrie Irving è oggi in mezzo a una bufera mediatica, il giocatore si è preso un periodo di assenza dalla squadra per motivi personali che dopo un primo momento di corto circuito di comunicazione i Nets non hanno voluto meglio specificare. La NBA e i Nets stanno verificando inoltre un video apparso lunedì che ritrare Irving al party di compleanno della sorella Asia, assieme a diversi invitati e senza mascherina, in apparente aperta violazione del protocollo NBA anti Covid.

Come riportato dai media USA nella giornata di martedì, i Nets si aspettano che Irving resti fuori per almeno l’intera settimana, la squadra ha diffuso un comunicato in cui asserisce che “Kyrie Irving avrà la possibilità di spiegare la sua assenza quando si sentirà pronto“, aggiungendo che la franchigia “continuerà a lavorare per perseguire i propri obiettivi sul campo“.

Se e quando Irving tornerà in squadra, dovrà sottoporsi alla quarantena e test previsti dal protocollo di sicurezza anti Covid della NBA, e pare a questo punto impossibile sia per il giocatore che per la squadra evitare una multa, come già successo a James Harden degli Houston Rockets a inizio stagione.

Irving è già costato in questa stagione 25mila dollari di multa ai Nets, per essersi rifiutato in apertura di training camp di parlare con i giornalisti durante le “media availability”.

Senza Kyrie Irving, i Brooklyn Nets hanno battuto in casa i Denver Nuggets per 122-116 grazie ai 34 punti con 9 rimbalzi e 13 assist di Kevin Durant, proprio mentre Kyrie Irving era impegnato su Zoom in altre faccende, con Cynthia Nixon e altri attivisti e volontari. Brooklyn ha oggi un record di 6-6.

Kyrie Irving, la sua assenza è motivata da ragioni politiche e sociali?

Irving è tra i giocatori NBA un campione anche di beneficenza. Durante i mesi della pandemia Kyrie ha supportato con donazioni tante associazioni e banchi alimentari, organizzato un fondo per le giocatrici WNBA che per motivi personali e di salute non avrebbero preso parte alla ripartenza della stagione 2020\21. Kyrie si è inoltre speso con l’impegno politico per i diritti civili contro le violenze della polizia USA e la morte di George Floyd, per il caso Jacob Blake e per quello di Breonna Taylor.

L’assenza di Kyrie Irving dai campi da gioco appare dunque motivata da ragioni nobili, di impegno politico e civile a cui il giocatore dei Nets attribuisce probabilmente oggi un valore maggiore rispetto alla pallacanestro. I Brooklyn Nets si dicono per il momento disposti ad aspettare un giocatore per cui si sono impegnati con un contratto lungo e oneroso, e che assieme a Kevin Durant avrebbe dovuto fare dei Nets una squadra da titolo NBA. Irving dovrà prima o poi tornare al suo posto di lavoro e dare delle spiegazioni in primis ai Nets e alla NBA, e per il suo bene decidere una volta per tutte cosa desidera essere nella vita: il Kyrie Irving stella NBA, con una coscienza civica e voglia di impegnarsi ma che possa gestire entrambe le sue priorità, oppure il Kyrie attivista politico, filantropo e magari anche politico eletto in futuro, come tanti atleti prma di lui (come il caso dell’ex star WNBA Maya Moore ad esempio).

In questo momento però, Kyrie Irving sta giocando al filantropo con i soldi che i Brooklyn Nets gli hanno accordato per giocare a basket, e per farlo al meglio delle sue possibilità. Con tutto il rispetto possibile per la privacy e la vita privata di una persona, Irving sta in questo momento tenendo il piede in due costose e colorate scarpe da basket.

Griffate rigorosamente Nike.

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da NBA Passion (@nbapassion_com)

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi