fbpx
Home EurobasketEuroBasket 2015 Ricky Rubio, parole al veleno su Gobert: “Non sa perdere”

Ricky Rubio, parole al veleno su Gobert: “Non sa perdere”

di Andrea Cosner

Francia-Spagna, semifinale di questo entusiasmante Europeo 2015, ha visto gli iberici zittire i 27.000 francesi presenti a Lille, con Gasol e soci capaci di un’impresa epica, vincendo eroicamente una partita che non li vedeva di certo favoriti e staccando il pass per la meritatissima finale di domenica.

L’incontro è stato emozionante e tiratissimo, ma la nazionale di coach Scariolo ha ampiamente meritato la vittoria, guidata da un sontuoso Pau Gasol, autore di 40 degli 80 punti finali della propria squadra. Il lungo dei Chicago Bulls ha stravinto il duello a distanza con l’altra stella NBA, quel Tony Parker incapace di mettersi al servizio della Francia, incappando in una delle sue peggiori partite con la maglia dei transalpini. Capita anche ai grandi campioni di sbagliare appuntamenti decisivi come quello di ieri sera e per il popolo francese sarà sicuramente dura digerire una sconfitta di tale portata, considerato anche il fatto che si giocava in casa.

Ricky Rubio.

Ricky Rubio.

Per la Francia era senza dubbio una grandissima occasione per dare un seguito al trionfo del 2013, tenendo conto che alla Spagna mancavano elementi importanti e di peso nel proprio roster. Proprio uno dei grandi assenti di questo Europeo, il playmaker dei Minnesota Timberwolves Ricky Rubio, ha avuto una polemica a distanza, sfociata via Twitter a match concluso, con il centro dei Jazz Rudy Gobert, protagonista ieri sera sul parquet di Lille.

Come riportato dal sito bleacherreport.com, il centro francese ha dichiarato tramite il suo profilo ufficiale, di come “sia difficile vincere contro chi può toccarti, ma, al contrario, non possa essere toccato”, riferendosi al metro di arbitraggio e ai numerosi viaggi in lunetta del hombre del partido Gasol (16 su 18 ai liberi per il catalano). Pronta è stata la risposta di Rubio, definendo il commento di Gobert fuori luogo ed insensato, accusandolo di “mancanza di classe” di sportività.

Come era prevedibile, la vittoria delle furie rosse ha lasciato non pochi strascichi nelle file transalpine, che, come se non bastasse, ha qualificato di diritto la Spagna alle Olimpiadi di Rio. Ora gli iberici aspetteranno la loro avversaria per il titolo, con la Serbia favorita sulla Lituania, mentre ai francesi non resta che leccarsi le ferite e rammaricarsi per una simile occasione buttata al vento.

Per nbapassion.com

Andrea Cosner

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi