Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsGolden State Warriors Warriors, Stephen Curry incantevole nella vittoria sugli Indiana Pacers

Warriors, Stephen Curry incantevole nella vittoria sugli Indiana Pacers

di Andrea Cosner

Tutti i fari dell’Oracle Arena erano puntati su coach Steve Kerr, il grande condottiero dei Golden State Warriors che stanotte è tornato a guidare la sua squadra. I suoi non hanno deluso le aspettative, sconfiggendo 122-110 dei buoni Indiana Pacers, rimasti in partita per lunghi tratti della sfida. È la 20esima vittoria casalinga consecutiva per i Guerrieri, unica squadra della Lega a non aver ancora perso tra le mura amiche assieme ai San Antonio Spurs, che hanno fatto ancora meglio vincendo 24 partite di fila.

Stephen Curry sentiva molto questo incontro, non tanto per la rivalità coi Pacers, ma soprattutto per il ritorno di Kerr sulla panchina di Golden State. Ora tutti i pezzi del puzzle sono al loro posto e il numero 30 ha voluto regalare ai propri tifosi una prestazione da antologia.

L’Mvp della scorsa regular season, ha letteralmente dominato, giocando un basket celestiale e prendendosi la squadra sul groppone portandola all’ennesima W in stagione (la 40esima totale). Curry ha fatto registrare la sua seconda tripla doppia stagionale, mettendo insieme numeri da fantascienza: sono 39 punti, con 12 assist e 10 rimbalzi.

Con queste cifre, Curry ha messo a segno un altro record: è il giocatore, in questa regular season, ad aver realizzato una tripla doppia con il maggior numero di punti. Come se non bastasse, la guardia nativa di Akron ha eguagliato Chris Mullin, che con la maglia dei Warriors ha registrato, il 9 Gennaio 1989, una tripla doppia da 39 punti, 11 assist e 11 rimbalzi contro i Phoenix Suns.

Per il fenomeno classe ’88, questa è la quarta stagione consecutiva con almeno 200 triple (sono 204 al momento), considerando che siamo solo a Gennaio è un altro record incredibile. Le parole per descrivere quello che sta combinando Curry stanno davvero finendo, siamo di fronte a qualcosa che definire irreale è quasi riduttivo. C’è qualcuno in grado di fermare lo strapotere del miglior tiratore di sempre?

 

You may also like

Lascia un commento