Olimpia Milano: analisi del roster

Andrew Goudelock Olimpia Milano roster

Olimpia Milano: analisi del roster

Olimpia Milano roster rinnovato in estate, tanti nuovi volti, ma il rendimento è stato migliore rispetto alla stagione precedente? Facciamo un bilancio di quello che è stato l’impatto dei singoli giocatori del quintetto e della panchina in Eurolega della squadra di coach Pianingiani.

Olimpia Milano roster: i voti alla squadra di Pianigiani

Awudu Abass-Olimpia Milano roster

Il giocatore del momento in casa EA7

La stagione dell’Olimpia Milano in Euroleague si sta ormai concludendo, con solamente 5 partite ancora da giocare. La squadra di Coach Pianigiani occupa attualmente la tredicesima posizione, con un record di 9 partite vinte e 15 partite perse che verosimilmente permetterà all’Olimpia Milano di evitare l’ultimo posto a fine anno, vero obbiettivo da quando si era capito che la squadra meneghina non avrebbe potuto competere per un posto nei Playoff in questa stagione. Andiamo ora ad analizzare il roster della squadra milanese in ambito europeo facendo anche un bilancio su ogni giocatore, per capire così chi sono stati i migliori giocatori dell’Olimpia e chi invece ha deluso:

  • Andrew Goudelock: Il mini mamba, così soprannominato dai tempi dei Lakers, è senza dubbio uno degli attaccanti migliori d’Europa ed è anche il miglior realizzatore dell’Olimpia in questa stagione di Eurolega con 13.8 punti di media a partita e con il clamoroso season high a Mosca contro il Khimki (partita vinta dalla squadra biancorossa). Inoltre Goudelock ha anche quasi 2 assist di media a partita e 2.3 rimbalzi, ma nelle ultime partite il trend è notevolmente cambiato: infatti il numero 0 milanese ha iniziato a giocare molto di più per la squadra, rinunciando ad alcuni suoi tiri per crearne uno migliore per un suo compagno meglio posizionato ed ha anche iniziato a difendere (non un’abitudine nella sua carriera), evitando di concedere canestri facili ai suoi diretti avversari andando anche oltre ai limiti fisici che ha. La stella dell’Olimpia sta tirando inoltre con il 34% da tre punti e con quasi il 50% da due e fino ad ora solamente in 4 partite europee non è andato oltre la doppia cifra. Voto stagione: 7
  • Vladimir Micov: L’ala dell’Olimpia Milano è sicuramente il leader silenzioso della squadra di Coach Pianigiani: quando la squadra ha bisogno lui risponde sempre presente, specialmente nei momenti fondamentali della partita e con la sua esperienza è in grado di segnare canestri importanti. Micov sta viaggiando con 10.6 punti, 2.6 rimbalzi e 2.1 assist di media a partita ed è una vera sentenza dall’arco, visto che da 3 punti sta tirando con il 43%, mentre da 2 tira con il 51%. Il serbo ha raramente deluso in questa stagione europea e gioca infatti ben 27 minuti di media (secondo giocatore più utilizzato da Coach Pianigiani). Voto stagione: 6.5
  • Davide Pascolo: Non è sicuramente il Pascolo dello scorso anno, il quale aveva umiliato Printezis al Forum. Paga sicuramente l’infortunio di inizio anno, il quale lo ha costretto a saltare la preparazione atletica ed anche le prime uscite stagionali milanesi. Gioca 11.30 minuti a partita, ma con solamente 8 presenze in Eurolega e l’ultima risale alla partita di Barcellona e segna 3.9 punti, prende 2.4 rimbalzi e distribuisce solamente 0.6 assist di media a partita, tirando con il 51% da 2 e lo 0% da 3 (ancora 0 triple segnate tra campionato, Euroleague e Coppa Italia). Voto stagione: 5
  • Mantas Kalnietis: Il playmaker lituano è stato tesserato solamente per l’Eurolega, il che implica anche una certa difficoltà mentale nell’approcciare bene alle partite e farsi trovare pronto quando chiamato in causa. La sua stagione europea è senza dubbio insufficiente: in media gioca 16.17 minuti, ma nelle ultime partite sembra essere scomparso dalle rotazioni di Pianigiani, visto che nelle ultime 4 partite non è sceso in campo e da 7 partite europee non gioca più di 8 minuti. Le sue cifre dicono 4.5 punti, 2.1 assist e 1.8 rimbalzi di media, ma con anche 1.4 palle perse e a volte risulta essere veramente irritante e indisponente nei confronti dei suoi compagni. Voto stagione: 4.5
  • Kaleb Tarczewski: Il centro americano dell’Olimpia è una delle migliori sorprese della stagione milanese, in quanto sta disputando una stagione di altissimo livello. Tarczewski viaggia a 6.9 punti, 5.9 rimbalzi e quasi 1 stoppata di media a partita, ma risultando spesso un fattore nelle due aree, inoltre tira con il 68% da due punti e con il 71% i tiri liberi. L’Olimpia sotto canestro può senza dubbio stare tranquilla, visto che lui e Gudaitis formano una coppia eccezionale (non a caso la maggior parte dei GM europei hanno dichiarato che se potessero togliere due giocatori all’Olimpia, sarebbero proprio i due centri). Voto stagione: 6.5
  • Mindaugas Kuzminskas: Kuzminskas è stato il cosiddetto “botto di capodanno” del mercato Olimpia, visto che è arrivato il 1 gennaio 2018 alla corte di Coach Pianigiani. In queste 9 presenze europee Kuzminskas viaggia a 11.3 punti, 2.2 rimbalzi e 1.3 assisti di media, tirando con il 44% da tre e il 46% da due. Ha portato senza dubbio versatilità alla squadra milanese in un ruolo in cui c’era assolutamente bisogno di un giocatore di spessore. Voto stagione: 6.5
  • Andrea Cinciarini: Il capitano milanese si è sempre fatto trovare pronto quando è stato chiamato in causa, portando sempre grande energia in campo ed una difesa più che sufficiente, ingredienti che hanno spesso cambiato le partite per la squadra biancorossa. In questa stagione Cinciarini ha 3.8 punti, 2.2 rimbalzi e 1.9 assist per partita, ma il suo contributo è sicuramente positivo, in quanto ha uno dei migliori plus minus della squadra. Cinciarini sta inoltre tirando con il 54.5% da tre punti (specialità in cui è migliorato tantissimo) e il 52.5% da due. Voto stagione: 6.5
  • Marco Cusin: Utilizzato pochissimo vista la agguerrita concorrenza, con appena 5 presenze e 26 minuti totali. Voto stagione: sv
  • Awudu Abass: Discorso simile a quello di Cusin, utilizzato poco (8 presenze) anche se spesso si è fatto trovare pronto con una grande attitudine difensiva e un buon atletismo, è diventato uno dei giocatori più amati dal pubblico del forum. Voto stagione: 6
  • Amath M’Baye: L’ex Brindisi è stato spesso autore di prestazioni altalenanti, anche se era lecito aspettarsi qualche punto in più da lui (appena 6 di media). Non prende tanti rimbalzi (2) e non distribuisce molti assist (appena 1 di media), ma è comunque spesso impiegato da Coach Pianigiani, visto che l’impegno non manca mai ed è inoltre in grado di segnare e di aprire il campo. Voto stagione: 5.5
  • Jordan Theodore: Il playmaker dell’Olimpia Milano è stato assente nelle ultime partite dell’Olimpia, periodo coinciso con il miglior momento della squadra di Pianigiani. Il suo contributo è comunque spesso stato importante, visto che viaggia con 12.6 punti, 4.7 assist e 2 rimbalzi di media a partita. Paga sicuramente il non essere un tiratore pericoloso (30% da tre) e i pochi centimetri a disposizione, cosa che spesso lo penalizza e la sua presenza in campo risulta essere più un handicap che un bene. Nonostante questo, non si può fare a meno di lui, visto che ha un gran talento, grande grinta ed è il miglior assistman della squadra. Una soluzione al suo rientro potrebbe essere alternare il suo impiego con quello di Goudelock. Voto stagione: 6+
  • Dairis Bertans: La guardia lettone è andato a corrente alternata in questa stagione, alternando prestazioni positive a prestazioni negative (gli europei di quest’estate lo hanno senza dubbio penalizzato fisicamente). Bertans si è confermato comunque un killer dalla lunga distanza, visto che tira con il 43.4% da tre punti e viaggia a 7 punti, 1.4 assist e 1 rimbalzo di media a partita. Voto stagione: 6-
  • Curtis Jerrells: Il giocatore statunitense è arrivato a stagione in corso e con problemi fisici, ma l’entusiasmo del suo ritorno a Milano gli ha permesso di iniziare subito con l’exploit di Valencia (30 punti) e con i 12 punti contro il Bamberg, salvo poi pagare la condizione fisica problematica ed alcune prestazioni sottotono, anche se nelle ultime partite sembra essere tornato l’attaccante fenomenale che è sempre stato. Viaggia a 8.8 punti, 2.3 assist e 1.6 rimbalzi di media a partita e tira con il 35% da tre e e il 67% da due. Voto stagione: 6.5
  • Arturas Gudaitis: Gudaitis è sicuramente il miglior giocatore milanese in questa stagione, visto che è spesso stato l’uomo più importante nelle partite dell’Olimpia. Nei due pitturati risulta spesso un grattacapo irrisolvibile per le difese avversarie ed infatti viaggia con 9.6 punti e 6 rimbalzi di media a partita ed in ben 11 partite è andato oltre la doppia cifra di punti. Tira con il 71.7% da due punti e con il 66.7% i liberi. Voto stagione: 7.5

Kevin Martorano
martoranokevin98@gmail.com

Ragazzo di 20 anni ed aspirante giornalista, amo il basket a 360 gradi ed amo scrivere su questo meraviglioso sport.

No Comments

Post A Comment