valore di LeBron James

Il valore di LeBron James si, è ai minimi storici. Forse alcuni dimenticano quanto fatto fino allo scorso anno ed in parte in questa stagione, forse altri lo svalutano per qualche atteggiamento fuori le righe sia in campo che fuori che ha portato alla rottura di un giocattolo, costruito male da Magic. Ma sta di fatto che il valore del Prescelto è calato ed a dirlo sono direttamente i GM della lega, in particolare uno.

Vi ricordate il tempo in cui i team erano disposti a fare follie per avere LBJ? Beh sono passati.

Kyrie Irving and LeBron James, Los Angeles Lakers vs Boston Celtics at Staples Center
Kyrie Irving and LeBron James, Los Angeles Lakers vs Boston Celtics at Staples Center (Jae C. Hong, AP Photo)

Il valore di LeBron James per un proprietario di una franchigia della lega

Due proprietari di franchigie NBA in primis si sono esposti chiaramente: uno ad Est ed uno ad Ovest. Cosa hanno detto? Il primo ha dichiarato che “a questo punto non vorrei fare una trade per LeBron James, non farei uno scambio per un giocatore che nella fase finale della sua carriera e che non mi sembra si stia impegnando”

L’altro? “Dipende, dipende da cosa dovrei muovere, non più di una prima scelta ovviamente.”

Anche alcuni GM delle franchigie sono stati intervistati da Ric Bucher ed uno in particolare ha affermato: “Non è forte abbastanza oggi da prendere quattro giocatori qualsiasi e portarli alle NBA Finals, è evidente”. Insomma siamo alle battute finali per gli addetti ai lavori dell’epoca di LeBron James.

Mischiando dunque le due dichiarazioni il valore di LeBron James è al massimo di una prima scelta futura? Beh effettivamente come giocatore probabilmente non riuscirà più a tornare ai livelli di una gara 7 contro Golden State, l’età conta per tutti, anche per un giocatore fuori dal comune come il Re. Ma probabilmente anche si svaluta il suo reale valore.

Per essere chiari però i Lakers non hanno mai manifestato a pieno la volontà di scambiare LeBron: ma è stata una supposizione ed una dichiarazione del giornalista ed analista di ESPN (nonché ex coach) Jeff Van Gundy che ha parlato di come i Lakers dovrebbero pensare anche a scambiare il 23 per giocare al meglio e per tornare ad avere un progetto vincente.

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.