Detroit Pistons, Blake Griffin potrebbe saltare l’intera serie

I playoffs 2016 di Blake Griffin terminarono dopo gara 3 del primo turno contro i Portland Trail Blazers, quelli del 2017 appena due partite, a causa di un infortunio al piede, durante la serie d’esordio dei suoi Los Angeles Clippers contro gli Utah Jazz di Gordon Hayward.

E i playoffs 2019 rischiano di essere terminati ancor prima di poter scendere in campo per Griffin, costretto da un problema al ginocchio sinistro a guardare i suoi Detroit Pistons cedere di schianto contro Giannis Antetokounmpo ed i Milwaukee Bucks.

Lo status del 6 volte All-Star rimarrà ufficialmente quello di “day-to-day” per tutta la serie. Le condizioni precarie del ginocchio di Griffin non permettono previsioni a lungo termine, nonostante la voglia di esserci dell’ex Clippers: “Fosse dipeso solo da me, sarei stato in campo” Così Blake dopo gara 1.

Griffin aveva saltato tre partite consecutive nel finale di stagione, dopo un leggero infortunio al ginocchio, per poi tornare in campo il 5 aprile scorso con 45 punti segnati contro gli Oklahoma City Thunder.

Gli esami effettuati non hanno riscontrato danni strutturali, ma fastidio e disagio persistenti hanno tenuto fuori la star dei Pistons in gara 1, senza alcuna garanzia di ritorno in campo per la seconda gara in Wisconsin.

Blake Griffin ha giocato 75 partite in maglia Pistons in questa stagione, viaggiando ad una media di 24.5 punti a partita, la migliore nella decennale carriera del rookie dell’anno 2011.