Home Basket femminileWNBA, Women's National Basketball AssociationNew York Liberty Breanna Stewart, ritorno a Seattle con vittoria: “Ho preso decisione giusta”

Breanna Stewart, ritorno a Seattle con vittoria: “Ho preso decisione giusta”

di Michele Gibin
breanna stewart

Breanna Stewart ha esibito anche un bell’occhio nero dal suo primo ritorno a Seattle da avversaria, e star delle New York Liberty, ma dopo un primo tempo in cui l’emozione l’ha bloccata un poco, per sua stessa ammissione, Stewie è riuscita a scrollarsi di dosso la nostalgia di casa.

Le Liberty hanno vinto alla Climate Pledge Arena contro le Storm per 86-78, la terza vittoria di fila e la terza su quattro, dopo il KO all’esordio contro le Mystics. Stewart ha segnato 25 punti con 11 rimbalzi, per Sabrina Ionescu 20 punti con 6 triple a bersaglio e per Courtney Vandersloot 0 punti ma 11 assist, dall’altra parte non sono invece bastati 26 punti di Jewell Loyd, unica superstite in squadra delle Storm vincenti di Breanna Stewart e Sue Bird.

Nel primo tempo, Stewart ha segnato soli 8 punti con appena 4 tiri dal campo. “Ho provato a giocare attraverso l’emozione ma come dicevo a coach Brondello, ho speso minuti a andare su e giù per il campo senza fare nulla, di fatto“, musica ben diversa rispetto al secondo tempo, dove Stewie ha chiuso con 17 punti in 20 minuti, senza mai uscire dal campo, e facilitando il compito partita alle sue Liberty.

Per Breanna Stewart 7 punti nel parziale decisivo di New York nel terzo periodo. “Ho cercato di godermi anche il momento e le emozioni ma non è stato facile, è difficile trovare un equilibrio. Ma ora è andata“.

Senza Sue Bird, e senza Stewart le Seattle Storm hanno avuto un inizio difficile di stagione, finora senza vittorie nelle prime 3 partite. I progressi di Ezi Magbegor si vedono e di Sami Whitcomb ha giocato contro New York la miglior partita in stagione, “ma oggi era in campo la miglior giocatrice del mondo“, ha detto coach Noelle Quinn dopo la partita “quando giochi contro chi ha così tante armi in attacco, a volte la tua difesa non basta. Tu resti in partita e loro segnano un tiro difficile dopo l’altro“.

L’ultima volta che le Storm sono partite con un record di 0-3 era stato il 2014, e quell’anno la stagione si chiuse in modo deludente, con 12-22.

A Seattle ho dei ricordi stupendi, qui ci sono cresciuta” ha detto Breanna Stewart “Mi sono sposata qui e ci ho costruito una famiglia, qualcosa che non si può dimenticare, La mia decisione? Ho realizzato il potenziale di spostarmi in un mercato più grande, uno dei più grandi a New York per avere ancora più riflettori, non tanto su di me quanto sull’intero movimento. E mi voglio assicurare che gli spettatori continuino a seguirci“.

Passo falso iniziale a parte, le New York Liberty stanno per ora rispettando i pronostici della vigilia come la squadra più talentuosa e dotata in attacco. Las Vegas Aces e Connecticut Sun sembrano oggi squadre più rodate, le campionesse WNBA in carica soprattutto hanno iniziato l’annata travolgendo le malcapitate avversarie (LA Sparks, Minnesota Lynx e Storm) con uno scarto medio di 24 punti.

You may also like

Lascia un commento