Home Eurolega L’Olimpia Milano è perfetta in difesa e stritola il CSKA Mosca

L’Olimpia Milano è perfetta in difesa e stritola il CSKA Mosca

di Kevin Martorano
Hines Olimpia Milano

Si è giocato il big match del ventiduesimo turno di Turkish Airlines Euroleague tra CSKA Mosca ed Olimpia Milano. Si sono affrontate dunque due delle quattro squadre che hanno preso parte alle ultime final four di Eurolega, offrendo una partita caratterizzata da grande intensità.

Le notizie di giornata ci hanno detto che coach Ettore Messina ha dovuto rinunciare a Gigi Datome e Jerian Grant: il primo ha subito una distorsione alla caviglia, mentre il secondo è risultato debolmente positivo al Covid-19. Oltre a loro, sono ancora assenti Dinos Mitoglou, Shavon Shields e Riccardo Moraschini.

Il club russo ha inoltre annunciato a sorpresa le assenze pesantissime di Daniel Hackett e Will Clyburn, mentre è out anche Semen Antonov.

CSKA Mosca-Olimpia Milano: l’analisi del match

L’Olimpia Milano conquista la sua terza vittoria consecutiva in Eurolega, portandosi sul 2-0 nel confronto diretto stagionale sul CSKA Mosca. Questo, oltre al 2-0 sul Barcellona, rappresenta un dato importantissimo per la stagione meneghina.

La partita è stata dominata dalle due difese: tanto fisico, tanta aggressività e qualche errore di troppo nei due attacchi hanno fatto uscir fuori una partita non spettacolare ma intensa. La squadra russa non ha praticamente mai fatto canestro, scontrandosi sempre contro una difesa impenetrabile dei meneghini.

Un aspetto che descrive tutte le difficoltà del CSKA in attacco sono i soli 6 assist di squadra distribuiti. La squadra di Itoudis si è troppo spesso affidata ad iniziative individuali, senza mai cambiar lato in attacco, risultando essere senza idee e prevedibile per i suoi avversari.

L’Olimpia Milano ha tirato bene da due punti, un po’ meno da dietro l’arco, ma ha fatto comunque nettamente meglio della squadra russa. Infatti l’Armani Exchange ha fatto registrare un buon 14/25 da due punti e 7/23 da tre punti, mentre il CSKA ha tirato 18/39 da due punti e soltanto 3/24 da dietro l’arco.

La squadra milanese è stata brava nel togliere dalla partita le punte offensive dei russi, sicuramente dimezzate viste le assenze di Hackett e Clyburn. Infatti Shved è stato cancellato per gran parte del match, Milutinov non ha segnato dal campo e Shengelia ha giocato una partita accettabile ma venendo spesso limitato dalla difesa meneghina.

Dal punto di vista individuale per il CSKA troviamo una buona partita di Lundberg con 15 punti, 4 rimbalzi, 2 assist e 2 recuperi, oltre a 13 punti e 7 rimbalzi di Shengelia. Per l’Olimpia Milano ci sono i 13 punti di Hall e Daniels, quest’ultimo alla miglior partita stagionale in Eurolega, oltre ai 12 punti, 4 rimbalzi e 3 stoppate di un sontuoso Kyle Hines. Da segnalare un’ottima partita anche di Trey Kell, con 9 punti segnati ed una gran partita in difesa.

Il tabellino statistico del match

Parziali singoli quarti: 10-23; 25-17; 11-15; 11-12.

Parziali progressivi: 10-23; 35-40; 46-55; 57-67.

CSKA Mosca: I.Lundberg 15, J.Bolomboy 7, A.Khomenko 2, I.Ukhov 2, V.Ivlev n.e, J.Voigtmann 2, T.Shengelia 13,
A.Lopatin n.e, N.Milutinov 4, M.Grigonis 5, N.Kurbanov 3, A.Shved 4. Coach: Dimitris Itoudis .

AX Armani Exchange Milano: T.Kell 9, N.Melli, S.Rodriguez 7, K.Tarczewski, G.Ricci 5, P.Biligha n.e, D.Hall 13, M.Delaney 7,
T.Daniels 13, D.Alviti, K.Hines 12, B.Bentil 1. Coach: Ettore Messina.

You may also like

Lascia un commento