fbpx
Home Eurolega Euroleague preview, Olimpia Milano-Khimki Mosca: vincere per rialzare la testa

Euroleague preview, Olimpia Milano-Khimki Mosca: vincere per rialzare la testa

di Kevin Martorano

Olimpia Milano-Khimki Mosca è in programma per la venticinquesima giornata di Turkish Airlines Euroleague ed è una partita a dir poco delicata per entrambe le squadre. Infatti questa partita si può senza dubbio definire uno spareggio per i playoffs, o meglio, uno dei tanti viste le tante squadre che sono in lotta per conquistare un posto tra le magnifiche otto d’Europa.

L’Olimpia Milano occupa attualmente l’ottava posizione in classifica insieme alla squadra turca del Fenerbahce con un record che dice 11 partite vinte e 13 partite perse, mentre il Khimki Mosca si trova in undicesima posizione con un record che recita 10 partite vinte e 14 partite perse. Andiamo a vedere quali potrebbero essere le chiavi del match e come arrivano le due squadre a questo importante appuntamento.

Olimpia Milano-Khimki Mosca: qui Milano

La squadra milanese arriva alla sfida in programma giovedì 20 febbraio contro il Khimki con il morale sotto ai piedi, vista la sconfitta in semifinale di Coppa Italia contro la Reyer Venezia e soprattutto viste le cinque sconfitte nelle ultime sei partite in Eurolega.

Notizia arrivata nella mattinata di ieri è quella dell’infortunio di Nemanja Nedovic, ennesimo problema muscolare per lui (stiramento all’adduttore della gamba destra), oltre all’infortunio per Christian Burns (infiammazione al ginocchio sinistro). Piove sul bagnato quindi per la squadra di coach Ettore Messina, che ha in Olimpia Milano-Khimki Mosca un chiaro appuntamento da non fallire per la corsa ai playoffs di Eurolega.

Per vincere questa partita la squadra meneghina dovrà sicuramente tornare a segnare con costanza da dietro l’arco del tiro da tre punti, visto che probabilmente sarà una partita ad alto punteggio. Il tiro da tre punti si è rivelato spesso fondamentale per la squadra italiana e, contro una squadra che ha il secondo miglior attacco della competizione, sarà fondamentale segnare tanto anche per l’Olimpia Milano.

Inoltre, l’Olimpia dovrà per forza di cose alzare la sua percentuale al tiro da due punti, visto che è ultima in questa speciale classifica con il 48.7%. Per farlo sarà fondamentale la partita di Kaleb Tarczewski e Luis Scola su tutti: il primo è in un momento paradisiaco della sua stagione, visto che sta dominando in ogni partita nel pitturato e sta tirando da due punti con il 66.7%; il secondo invece aveva iniziato malissimo al tiro da dentro l’area, ma ultimamente sta alzando le proprie percentuali.

Saranno anche importanti le prestazioni di Sergio Rodriguez e Vladimir Micov. Il playmaker spagnolo sta avendo difficoltà specialmente nei momenti importanti delle partite, in cui cade in alcune scelte scellerate e forzate che oggettivamente non rappresentano il passato della stella dei biancorossi. Il giocatore serbo invece è un giocatore fondamentale nell’economia della squadra milanese, visto che rappresenta un realizzatore implacabile quando è in serata e più volte è salito in cattedra nei finali dei match, oltre ad essere anche un playmaker aggiunto per la sua squadra.

Inoltre, la difesa sarà forse la chiave principale del match. Il Khimki come detto in precedenza è uno dei migliori attacchi della competizione (86.7 punti di media) e limitare il loro attacco sarà un obbligo per la squadra milanese per tentare di vincere il match.

Qui Khimki Mosca

La squadra moscovita arriva al Forum con le certezze della partita d’andata, ovvero con Alexej Shved e Jonas Jerebko che dominarono il match (24 punti con 7 assist per Shved, 19 punti per Jerebko). La partita d’andata terminò con la vittoria per 87-79 a favore dei russi, che oltre a provare a vincere il match dovranno anche fare attenzione, in caso di sconfitta, a preservare gli 8 punti di vantaggio nella differenza canestri.

La squadra di coach Kurtinaitis dovrà fare attenzione ai terminali offensivi principali della squadra milanese, visto che anch’ella è una squadra con un grande attacco (quarto miglior attacco ed 85.1 punti di media segnati). Inoltre sarà importante il duello a rimbalzo tra le due squadre, visto che il Khimki è la seconda squadra a rimbalzo offensivo della lega, con ben 12 rimbalzi offensivi catturati a partita.

Importante sarà anche il ritmo del match: se l’Olimpia riuscirà a correre in contropiede e trovare punti in transizione, il Forum potrebbe entrare in partita e diventare così un fattore. Di conseguenza, la squadra russa dovrà cercare di controllare il ritmo del match e fare bene nella transizione difensiva, in modo da non mettere mai in partita i tanti tiratori milanesi.

Un problema che spesso caratterizza la squadra russa è quello riguardante al monopolizzare troppo il gioco su Shved. La stella della squadra moscovita infatti tende a fermare troppo l’attacco, tenendo la palla in mano per troppi secondi senza mai creare davvero nulla di pericoloso. A volte riesce a vincere una partita da solo, è vero, ma tendenzialmente questo tipo di pallacanestro non porta i risultati sperati.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi