Home Eurolega Olimpia Milano in totale controllo: dominata l’Asvel di Pozzecco

Olimpia Milano in totale controllo: dominata l’Asvel di Pozzecco

di Mario Alberto Vasaturo

OLIMPIA MILANO 84-61 ASVEL. L’Olimpia Milano fa il suo dovere e batte l’Asvel Villeurbanne nel 15° turno di Eurolega. Contro l’ultima squadra del torneo, l‘EA7 domina fin dalle prime battute e regala un ritorno amaro al Forum a coach Gianmarco Pozzecco, vice di Messina nella fortunata stagione 2022 conclusasi con lo scudetto. Finisce 84-61 per Milano, grazie ai 17 punti di Melli, ai 13 con 5 rimbalzi di Shields, ma soprattutto grazie alla difesa che ha concesso appena 40 punti ai francesi (che hanno perso subito De Colo) negli ultimi tre quarti e ai ben 27 assist distribuiti. L’Olimpia risale in classifica (6-9) e torna a sperare di poter rientrare nella zona playoff, in attesa di tornare sul mercato (Napier, ormai in uscita dalla Stella Rossa?).

Olimpia Mlano – Asvel, l’analisi

L’Olimpia Milano non delude le attese e infatti domina sin da subito una partita che non doveva essere messa in discussione. L’Asvel ha veramente poche idee in attacco e si tiene in piedi solo grazie alle ottime percentuali da tre nel primo tempo (sopra il 50%), le palle perse però sono davvero sanguinolente (9 nei primi 20 minuti di partita) e Milano riesce a sfruttarle tutte nel migliore dei modi, chiudendo avanti 46-36 la prima metà di partita, confermando anche il dato che fa dell’Asvel la peggior difesa del torneo con 89 punti subiti di media prima di oggi.

Nel secondo tempo le cose per gli uomini di Pozzecco non fanno che peggiorare. Il terzo quarto comincia con un 12-3 di parziale firmato Melli, che di fatto lancia Milano verso la fuga che la porta sul +19. Da lì in poi è una passeggiata per i padroni di casa che viaggiano tutta la partita sul +20 di vantaggio, continuando a sfruttare i brutti attacchi dell’Asvel e le continue palle perse, che a fine partita saranno addirittura 18 in totale. Nel finale c’è tempo anche per le triple di Giordano Bortolani e Guglielmo Caruso, entrati nel garbage time della gara.

Una ottima performance di squadra – analizza coach Messina a fine partita -, siamo felici del contributo di tutti oggi. Abbiamo continuato a passarci la palla e difendere forte, rimanendo concentrati”.

Venerdì l’EA7  torna in campo, sempre al Forum, per ospitare il Panathinaikos: palla a  due alle 20.30.

I tabellini

Singoli parziali: 22-21, 24-15, 21-12, 17-13

Parziali progressivi: 22-21, 46-36, 67-48, 84-61

Milano: Melli 17, Hall 4, Flaccadori 5, Shields 13, Voigtmann 11; Poythress 11, Bortolani 3, Tonut 5, Baron 3, Kamagate 4, Caruso 3, Hines 5. All.: Messina.

Asvel: Lee 10, Lauvergne 12, Luwawu-Cabarrot 10, Fall 3, Lighty 5; Scott 6, Kahudi 2, Jackson 4, De Colo 5, Egbunu 4. N.e.: Ndiaye, Yaacov. All.: Pozzecco

You may also like

Lascia un commento