Home Lega Basket A Brescia ancora ko: Iroegbu fa risorgere Treviso

Brescia ancora ko: Iroegbu fa risorgere Treviso

di Alessandro Bisetto

GERMANI BRESCIA 80-81 NUTRIBULLET TREVISO. Partita vibrante al PalaLeonessa A2A di Brescia in quello che è l’inizio del girone di ritorno per Germani e Nutribullet in LBA. Numerosi capovolgimenti di fronte hanno caratterizzato, infatti, soprattutto una seconda parte di gara ricca di parziali e controparziali. Decisiva in chiave ospite la rubata di Ike Iroegbu a pochi secondi dal termine di gara, in occasione di una rimessa in gioco avversaria piuttosto sprovveduta. Per la Leonessa si tratta del terzo ko consecutivo in campionato, mentre Treviso ritrova un prezioso successo dopo due pesanti passi falsi.

Germani Brescia-Nutribullet Treviso: l’analisi del match

Padroni di casa senza i vari Petruccelli e Caupain, ospiti privi di Sokolowski trasferitosi al Besiktas e in attesa dell’esordio di Octavius Ellis. Confusione, gioco rotto, allunghi e risposte decise hanno caratterizzato a sprazzi un incontro fisico, sentito da entrambe le squadre. Brescia ha saputo rimediare a un inizio shock oltre l’arco (2/16 dopo i primi 20′) e proprio su questo fondamentale ha costruito il parzialone che sembrava aver spaccato il match a inizio ripresa. Ben cinque le triple (quasi) consecutive di Gabriel e compagni, forti di un parziale di 17-4 e di un massimo vantaggio di 16 lunghezze sul 56-40. La Nutribullet è stata, però, abile a resistere alla spallata mortifera dei ragazzi di coach Magro sfruttando qualche palla persa di troppo della Germani in fase di costruzione. Un controparziale di 10-0 sul 60-48 ha riportato, di fatto, in partita gli ospiti con tutto il quarto finale da disputare. 

Treviso ha vinto, inaspettatamente, il duello sotto i tabelloni (malgrado l’ultimo posto in graduatoria per rimbalzi catturati dell’intero campionato). Ben 10 quelli offensivi, rispetto ai 6 bresciani, numeri che portano a 38 il dato totale contro 32. Da cancellare l’ennesimo dato deludente sulle palle perse (19) così come la difficoltà a gioco fermo dalla lunetta. La Nutribullet continua, infatti, a sbagliare troppi tiri liberi (21 su 31 gli odierni), a dir poco fondamentali in caso di arrivo punto a punto come accaduto in serata. Brescia ha giocato, forse, meglio a livello di squadra, sfruttando le disattenzioni nelle rotazioni difensive degli ospiti e utilizzando meglio le spaziature. Nel finale cavalcato un Odiase, fin lì, poco protagonista vicino a canestro, mentre si spegne progressivamente Amedeo Della Valle dopo un primo tempo spaziale da 17 punti. 

Una continuità vista, al contrario, in tutta la serata di Ike Iroegbu. Il match winner risponde sul campo alle prestazioni in chiaroscuro delle ultime due uscite e nel finale si prende i compagni sulle spalle. Sue le incursioni che spezzano la difesa bresciana e permettono bottini pesanti in lunetta (9su12 per lui dalla linea della carità). Il nigeriano mette assieme 24 punti, 4 rimbalzi e 4 assist, oltre, ovviamente alla rubata decisiva per la vittoria. Da segnalare tra gli ospiti i 16 di un Sorokas finalmente protagonista e i 13 di un Banks, a tratti, in versione scintillante. Per la Germani non bastano quattro uomini in doppia cifra. Al di là del già citato Della Valle, sul tabellino ecco i vari Massinburg (15), Cournooh (12) e Gabriel (11). 

Il tabellino della gara

Parziali singoli quarti: 23-18; 16-18; 23-24; 18-21

Parziali progressivi: 23-18; 39-36; 62-60; 80-81

Germani Brescia: K.Gabriel 11; R.Taylor; C.J.Massinburg 15; T.Laquintana 5; D.Cournooh 12;  A.Nikolic 2; A.Della Valle 19;  G.Ghidini n.e;  T.Odiase 8; C.Burns 4; D.Moss 4; N.Akele. Coach: Alessandro Magro

Nutribullet Treviso: A.Banks 113; I.Iroegbu 24; A.Zanelli 7; P.Sorokas 16; D.Cooke 2; A.Sarto; M.Jurkatamm 5; L.Faggian 5; M.Jantunen 9; A.Simioni n.e; E.Vettori n.e. Coach: Marcelo Nicola.

You may also like

Lascia un commento