Home Lega Basket ABasket mercato A Colpo Scafati, ufficiale la firma di Alessandro Gentile

Colpo Scafati, ufficiale la firma di Alessandro Gentile

di Michele Nespoli

Si chiude col botto il mercato della Givova Scafati, che nella mattinata di mercoledì 2 agosto ha infatti ufficializzato l’arrivo di Alessandro Gentile. L’ala italiana ha firmato un biennale con i campani.

Gentile dopo una stagione di assenza torna nel massimo campionato italiano, Scafati ha scelto di puntare su di lui. Alessandro arriva in Campania dopo un anno di serie A2 disputato con la maglia dell’Apu Udine, la sua ultima apparizione in LBA risale alla stagione 21/22 quando giocò per Varese e Brindisi, i suoi anni migliori però li ha disputati senza ombra di dubbio all’Olimpia Milano dove fu anche capitano. A Scafati porterà esperienza, talento e fisicità, con l’augurio possa ritrovare quella fiducia che pare aver perso negli ultimi anni.

Nella stagione appena terminata in serie A2 ad Udine Alessandro Gentile ha viaggiato a 13.5 punti, 7.4 rimbalzi e 4 assist di media dimostrando di poter ancora dire la sua ai massimi livelli, ora c’è grande curiosità di rivederlo in LBA.

Alessandro Gentile a Scafati, le dichiarazioni dei protagonisti

Nel comunicato in cui si ufficializza la firma del classe ’92 ex Olimpia sono riportate anche le prime parole del giocatore oltre alle dichiarazioni di coach Pino Sacripanti e del presidente scafatese Nello Longobardi.

«Sono molto contento di tornare nella massima serie e di poterlo fare in una società ambiziosa come Scafati. Voglio ringraziare il patron Longobardi ed il coach Sacripanti per la fiducia e la stima dimostrata. Sono a completa disposizione del gruppo per cercare di raggiungere gli obiettivi che la società si e prefissata. Non vedo l’ora di cominciare e conoscere i miei nuovi compagni» Ha dichiarato Gentile.

Mentre questo il commento del coach: «Giocatore di grande personalità e polivante sul campo di gioco. Ottimo passatore e rimbalzista, può ricoprire più ruoli, guardia, ala piccola e ala forte, grazie alla sua capacità di trattare la palla con un fisico forte e possente che gli consente di giocare anche vicino a canestro. Esperienza del campionato e determinazione faranno accelerare il processo di integrazione dei vari componenti in una squadra nuova con diversi giocatori alla prima competizione italiana. Personalmente lo ritrovo dopo averlo allenato con la nazionale under 20, con cui insieme abbiamo conquistato la medaglia d’argento a Bilbao contro i padroni di casa spagnoli.»

«La sua voglia enorme e la disponibilità tecnico tattica di Alessandro ha intrigato tutti noi e me in primis. Sono certo sarà per noi un innesto di grande qualità e anche un forte valore aggiunto per la sua convinzione e determinazione. Benvenuto Ale!» Così invece ha chiuso il patron Longobardi.

Per non perderti neanche una news di LBA clicca qui.

You may also like

Lascia un commento