fbpx
Home Lega Basket A Eurocup: Venezia batte il Lokomotiv Kuban per la sua gente e vede le Top16

Eurocup: Venezia batte il Lokomotiv Kuban per la sua gente e vede le Top16

di Daniele Morbio

Settimo turno di EuroCup ieri al Taliercio di Mestre dove la Reyer Venezia ha battuto il Lokomotiv Kuban per la sua gente e vede così le Top16, col punteggio finale di 66 a 61. La formazione di De Raffaele infila la quinta vittoria consecutiva in Europa e prosegue dunque nel proprio momento magico: dopo aver fatto cadere il Partizan Belgrado la scorsa settimana, ora battono anche un altro top club, il Loko di coach Luca Banchi. Partita speciale per la squadra campione d’Italia, che affronta la sfida coi russi con il pensiero e il cuore rivolti a Venezia e alla sua gente, travolti dalla marea di 187 cm e dal forte vento del martedì sera.

Le chiavi del match

La Reyer Venezia sconfigge dunque il Lokomotiv e lo porta vicino alla clamorosa eliminazione, ma quali sono le chiavi della vittoria lagunare? La difesa sicuramente è la prima punta del successo veneziano: la squadra di De Raffaele forza tantissime conclusioni della squadra russa e la costringe ad un’astinenza da punti segnati per ben 4′, momento in cui i campioni d’Italia spaccano la partita con un Austin Daye immarcabile. Altra chiave è la fisicità, difensivamente e offensivamente parlando, che mettono in campo i padroni di casa con Gasper Vidmar, Mitchell Watt e Julyan Stone a dominare la partita. Il centro sloveno ex Banvit è dominante negli aiuti difensivi e costringe la squadra russa a tiri forzati o palle perse che fanno correre la Reyer. Il match-winner della sfida di domenica con Sassari invece è fondamentale con il suo atletismo, la sua rapidità e la sua visione di gioco (4 assist). Stone è letteralmente devastante a rimbalzo (12 carambole catturate) e spacca la partita nel finale con le sue scorribande, con una tripla e con un assist in transizione per un’altra tripla, di Austin Daye.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

✨ @nickthequick9_ alla @afilloy_12 😳: che assist! #YouthAcademy #ReyerUp #under18 #ReyerTrento

Un post condiviso da Reyer Venezia (@umanareyer) in data:

 

Una vittoria speciale

Si arrivava a questo settimo turno di Eurocup con una situazione surreale e di vera e propria distruzione mentale per la Reyer Venezia, dopo l’alta marea a 187 cm che ha letteralmente affondato e distrutto buona parte della meravigliosa città lagunare: il vento fortissimo e la marea altissima hanno fatto tre vittime e centinaia di milioni di danni nel centro storico, una situazione non facile per i padroni di casa che più volte hanno chiesto il rinvio della partita, ottenendo un rifiuto dall’ ULEB, ma riuscendo a organizzare una raccolta fondi per aiutare la propria gente danneggiata da questo disastro. La vittoria Reyerina è speciale e dedicata alla propria città messa in ginocchio da questa devastazione, il team di De Raffaele è andato oltre a questo momento bruttissimo che sta vivendo Venezia, riuscendo a giocare la propria partita con enorme cuore e con grandissima forza mentale: un successo che veramente vale doppio per pesantezza e per importanza per la città. Il coach lagunare difatti nel post gara dedica la vittoria alla città, alla piazza e a quelle persone che hanno perso parenti, lavoro e tanto altro: delle parole che non sono assolutamente di circostanza e che faranno piacere alla città.

Migliori in campo

I migliori in campo sono sicuramente i sopra citati Gasper Vidmar, Mitchell Watt e Julyan Stone in particolar modo in fase difensiva (con Stone e Watt ottimi anche in attacco, rispettivamente con 8 e 10 punti), ma la vera palma di MVP va ad Austin Daye: il numero 9 orogranata, invisibile e caricato di 4 falli in 3 quarti, domina l’ultimo quarto con 13 punti sui 17 totali in 7′: tre bombe e due gran giocate in area fanno la differenza e allontanano definitivamente il Lokomotiv Kuban di Luca Banchi.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi