fbpx
Home Lega Basket AFortitudo Bologna Fortitudo Bologna-Olimpia Milano: è delirio bolognese

Fortitudo Bologna-Olimpia Milano: è delirio bolognese

di Kevin Martorano

Fortitudo Bologna-Olimpia Milano è stato uno dei match disputati nella nona giornata di Lega Basket Serie A ed ha visto la squadra di casa vincere una partita sulla carta insperata, ma che viste le condizioni fisiche e mentali dei giocatori milanesi non era poi così complessa.

Infatti nonostante il punteggio finale dica 85-80 a favore della squadra di coach Antimo Martino, la partita è stata dominata dalla Fortitudo Bologna grazie ad un primo tempo in cui la squadra meneghina non è sembrata scendere in campo; il punteggio all’intervallo era di 45-31 a favore dei bolognesi, che con la loro intensità e con il trio Henry Sims, Pietro Aradori e Kassius Robertson sono riusciti ad annientare i giocatori milanesi.

Per quanto riguarda l’Olimpia Milano, a mancare sono stati proprio i leader del gruppo di Messina: Sergio Rodriguez ha giocato una partita del tutto incolore chiudendo con un orrido 3/13 dal campo e 4 palle perse, Vladimir Micov ha chiuso invece con 1/6 dal campo per un totale di 2 punti e Kaleb Tarczewski in 23 minuti di gioco ha segnato soltanto 4 punti ed è stato letteralmente surclassato sotto canestro da Henry Sims. Le uniche prove individuali positive in casa Olimpia Milano sono state quelle di Jeff Brooks e di Nemanja Nedovic (che ha però concluso con un 3/9 da dietro l’arco). Nel match Fortitudo Bologna-Olimpia Milano, alla squadra lombarda è sembrata mancare proprio l’energia, sia fisica che mentale, che non le ha mai permesso di trovare fluidità offensiva e di creare qualcosa in attacco.

La squadra di casa invece nel match Fortitudo Bologna-Olimpia Milano ha messo in campo tutto ciò che aveva, vincendo la partita sotto il punto di vista fisico ed energico. Questa squadra giocando in un Paladozza totalmente infuocato riesce infatti a trovare energie extra, permettendole di giocare 40 minuti sempre al massimo delle loro possibilità. In casa bolognese si sono alternati i protagonisti, visto che sono stati tanti i giocatori ad avere sprazzi di gara in cui sembravano non poter sbagliare mai: Aradori, Sims, Fantinelli e Robertson sono infatti andati tutti in doppia cifra ed hanno preso in mano la squadra in momenti diversi, facendo avere alla squadra quindi sempre un punto di riferimento.

A nulla è valso il tentativo di rimonta della squadra ospite, visto che l’Olimpia è stata sotto anche di 21 punti, vantaggio troppo ampio per poter tentare di rimontare ad una squadra come la Fortitudo in casa.

Fortitudo Bologna-Olimpia Milano: tabellino e prossimi impegni

Parziali singoli quarti: 22-16; 23-15; 16-20; 24-29.

Parziale progressivo: 22-16; 45-31; 61-51; 85-80

Fortitudo Bologna: M.Prunotto n.e, K.Robertson 16, P.Aradori 13, D.Cinciarini 6, S.Mancinelli 9, M.Franco n.e, N.Dellosto, M.Leunen 9, H.Sims 17, M.Fantinelli 11, E.Daniel 4. Coach: Antimo Martino

Olimpia Milano: V.Micov 2, P.Biligha 4, R.Moraschini, M.Roll 12, S.Rodriguez 8, F.Gravaghi, K.Tarczewski 4, N.Nedovic 23, A.Cinciarini 2, C.Burns 4, J.Brooks 14, L.Scola 7. Coach: Ettore Messina

La Fortitudo Bologna nel prossimo turno di campionato affronterà l’Acqua S.Bernardo Cantù domenica 24/11 alle ore 20.45; ad attendere l’Olimpia Milano invece è il doppio turno di Eurolega contro il Maccabi Fox Tel Aviv martedì 19/11 alle ore 20.45 e giovedì 21/11 contro l’Anadolu Efes sempre alle ore 20.45, entrambe le partite in casa. In campionato invece il 24/11 alle ore 17.00 l’Olimpia Milano affronterà la Dinamo Sassari al Forum di Assago.

Per gli altri recap della nona giornata di Lega Basket Serie A clicca qui.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi