fbpx
Home Lega Basket AHappy Casa Brindisi Happy Casa Brindisi-Reyer Venezia: sfida spettacolo a pranzo

Happy Casa Brindisi-Reyer Venezia: sfida spettacolo a pranzo

di Daniele Morbio

Si alza il sipario per la settima giornata di Lega Basket Serie A già domani sera col primo anticipo tra la Dinamo Sassari e la Virtus Roma, ma una delle sfide più interessanti si avrà domenica al PalaPentassuglia: Happy Casa Brindisi-Reyer Venezia è garanzia di spettacolo e sicuramente anche questa volta sarà così. Le squadre in questione sono senza dubbio due formazioni importanti e che si sono affrontate diverse volte negli ultimi anni, ma in questa sfida ci sarà una particolarità tutta veneziana: Francesco Vitucci, veneziano fino al midollo, sfida la “sua” Reyer. L’Happy Casa vorrà sicuramente rialzarsi dopo la brutta sconfitta nell’ultima giornata per mano dell’Openjobmetis Varese, mentre la Reyer Venezia nell’ultimo incontro è tornata alla vittoria contro la Vanoli Cremona. Palla a due fissata alle ore 12 con diretta su Eurosport Player.

Happy Casa Brindisi-Reyer Venezia: le chiavi della sfida

La più importante chiave della sfida Happy Casa Brindisi-Reyer Venezia sarà la sfida tra il super attacco brindisino (86 punti di media a gara, 108 segnati contro Pesaro) e la difesa forte oro-granata (71 punti subiti a gara). La squadra di coach Vitucci infatti punta molto sui ritmi alti e sulla pressione sul pallone, con percentuali alte nel tiro da due punti (65%) e nel tiro da tre (39%), mentre il team di coach De Raffaele lavora bene in difesa (Cremona tenuta a 55 punti nell’ultima sfida casalinga) per poi spingere in transizione con le accelerazioni di Stone, Tonut e Chappell, abili nel servire i lunghi dinamici come Watt e Daye, oltre che a mettere in ritmo i tiratori (Bramos su tutti). Due modi di giocare diversi, entrambi efficaci: Vitucci sta riportando ad alti livelli Brindisi, De Raffaele ha vinto due scudetti e una Fiba Europe Cup in tre anni a Venezia.

Sfide nella sfida: quanti duelli interessanti

Importanti ovviamente le sfide individuali sul parquet brindisino, con qualcuna di queste che risulterà determinante per l’esito della sfida. Julyan Stone (ritrovato pienamente con due importanti prove contro Cremona e Rytas Vilnius) sarà verosimilmente messo sulle tracce del principale cannoniere della squadra pugliese, ossia Adrian Banks, mentre Mitchell Watt dovrà essere in grado di gestire la verve agonistica e l’intensità di John Brown, centro veloce ed estremamente incisivo nel gioco in area. Due sfide di gran livello in fase difensiva per tutti: difatti Banks sarà chiamato a togliere ritmo a Julyan Stone, cercando di impedirne le penetrazioni con scarico per tiri ad altissima percentuale, mentre Brown dovrà contenere la forza fisica di Mitchell Watt nel proprio pitturato. Altre sfide interessanti sono quelle tra Tyler Stone contro Austin Daye e Darius Thompson contro Michael Bramos: l’ago della bilancia di Happy Casa Brindisi-Reyer Venezia si sposta in base ai risultati di questi duelli individuali che si preannunciano esplosivi.

Happy Casa Brindisi-Reyer Venezia: precedenti e pronostico

Brindisi arriva a questa sfida con una flessione importante mostrata nelle ultime sfide: a Varese è arrivato un KO pesante per 102 a 78, mentre a Ostenda c’è stato un ulteriore crollo per 95 a 79. Sarà quindi importante per i padroni di casa ritrovare intensità se si vuole provare il colpo contro Venezia. Dal canto proprio la Reyer arriva con una fiducia ritrovata a questa sfida importante: il team lagunare ha vinto le ultime 3 uscite tra campionato e coppa: Limoges, Cremona e poi il primo successo esterno della stagione, a Vilnius, con la solita importante matrice difensiva messa in campo in tutte queste sfide. Un’altra notizia importante per la squadra di coach De Raffaele è quella del recupero totale di un giocatore fondamentale come Stone (14+6+5 a Vilnius), oltre alla buona condizione di Chappell (21 con 5 assist in Lituania). Venezia dunque per vincere la prima gara esterna del proprio campionato dovrà imporre in un campo caldo come quello di Brindisi la sua difesa di alto livello. Venezia ha vinto 4 delle ultime 5 uscite contro Brindisi (unico KO nella scorsa stagione proprio al PalaPentassuglia, ultimo successo nella semifinale infuocata di Supercoppa a Bari): i favori del nostro pronostico vanno alla Reyer Venezia.

Percentuali: 55% Venezia 45% Brindisi.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi