Home Lega Basket A Reggio Emilia batte la Nutribullet Treviso grazie a un monumentale Cinciarini

Reggio Emilia batte la Nutribullet Treviso grazie a un monumentale Cinciarini

di Alessandro Bisetto
Cinciarini Reggio Emilia

UNAHotels Reggio Emilia e Nutribullet Treviso chiudono il programma della 20esima giornata di LBA all’Unipol Arena di Casalecchio di Reno. Le due squadre concludono un vero e proprio tour de force, tra recuperi di campionato e gare europee e proprio da questi ultimi match hanno ottenuto esiti differenti. La Reggiana ha staccato il pass per i quarti di finale di FIBA Europe Cup, grazie al successo di venerdì contro i Crailsheim Merlins, mentre la Nutribullet ha perso, peraltro malamente, il suo secondo incontro nel raggruppamento di Champions League, al Palaverde contro i turchi del Tofas Bursa.

Analizzando la situazione dei roster, sono le due assenze complessive: da una parte out il lungodegente Candi, fermo a causa di una  frattura da strappo della base del quinto metatarso del piede destro e dall’altra Mikk Jurkatamm, infortunatosi al ginocchio in Champions League sul campo del Darussafaka. Prima di questa gara la classifica di LBA vedeva appaiate le due squadre a quota 16 punti, pienamente coinvolte nella bagarre playoff. Al termine dei 40′ è lecito parlare di un sorpasso fondamentale da parte di Reggio Emilia, che vince ai punti una gara tra due pugili frastornati dalle fatiche dei giorni scorsi: passa la Reggiana con il punteggio di 67-62. Monumentale Andrea Cinciarini, che riscrive la storia statistica dell’intero campionato realizzando una tripla doppia. 

UNAHotels Reggio Emilia-Nutribullet Treviso: l’analisi del match

La Reggiana vince una gara piuttosto nervosa e caratterizzata da tanti errori tecnici, spesso banali, dovuti soprattutto alla grande stanchezza accumulata dalle due compagini. Nell’arco dei 40′ ha prevalso un certo equilibrio generale, con qualche scossone tentato, prima dalla Nutribullet a metà secondo quarto, quando i trevigiani raggiungono il +8 di massimo vantaggio sul 32-40 e successivamente dall’UNAHotels, questa volta in maniera decisiva, nel quarto conclusivo. Il parziale di 13-4 in avvio di quarto quarto chiude, di fatto, a doppia mandata l’incontro a favore dei reggiani.

Irregolare anche l’andamento delle percentuali realizzative, soprattutto dalla lunga distanza, con Treviso che inizia la gara con un terrificante 0/5 dall’arco, per poi esplodere nel secondo quarto con un 6/10 fondamentale per tentare l’illusoria fuga. Sono 9 le triple messe a referto da Treviso alla sirena finale su 27 tentativi, contro le 6 di Reggio Emilia, con le due squadre che si equivalgono, invece, sulla percentuale da due punti (50 %). I padroni di casa dominano a rimbalzo e proprio questo è il fattore chiave che ha permesso ai ragazzi di Caja di restare a contatto con gli avversari, per tutta la durata del match: i secondi possessi garantiti dal dominio sotto le plance sono stati una vera e propria spina nel fianco per la difesa della Nutribullet, come raccontano i 15 rimbalzi offensivi catturati complessivamente.

Prestazione monumentale di Andrea Cinciarini. L’ex capitano dell’Olimpia Milano segna un record rimasto intatto dal 1993 in LBA, realizzando una tripla doppia da 12 punti, 11 rimbalzi e 10 assist. Il 35enne veterano di Reggio Emilia è la luce nei momenti di difficoltà dei suoi e illumina, come spesso accade in stagione, l’attacco dell’UNAHotels. Il miglior realizzatore della gara è Osvaldas Olisevicius con 18 punti e un buon 5/7 da due punti. Dall’altra parte non bastano 12 punti a testa di Dimsa e Sokolowski. 

Il tabellino della gara

Parziali singoli quarti: 19-17; 21-25; 13-10; 14-10

Parziali progressivi: 19-17; 40-42; 53-52; 67-62

UNAHotels Reggio Emilia: S.Thompson 4, M.Hopkins 8, F.Baldi Rossi n.e, A.Strautins 6, B.Crawford 7, A.Cinciarini 12, J.Johnson 8, O.Olisevicus 18, F.Bonacini n.e, M.Diouf 4,  S.Colombo n.e . Coach: Attilio Caja.

Nutribullet Treviso: G.Bortolani 5, M.Imbrò 3, M.Sokolowski 12, T.Dimsa 12, A.Jones 9, D.Russell 10, H.Sims 6, E.Vettori ne, L.Faggian n.e, M.Chillo 5, N.Akele. Coach: Massimiliano Menetti

You may also like

Lascia un commento