fbpx
Home Lega Basket A Reyer Venezia-Olimpia Milano: scontro tra titani

Reyer Venezia-Olimpia Milano: scontro tra titani

di Daniele Morbio

Comincia sabato sera con due anticipi la tredicesima giornata di Lega Basket Serie A, ma il piatto forte del turno è sicuramente lo scontro tra titani della domenica pomeriggio tra Reyer VeneziaOlimpia Milano: la palla a due è prevista alle ore 17.00 al palasport Giuseppe Taliercio di Mestre, già sold-out da martedì mattina. Diretta TV su Eurosport 2 e streaming su Eurosport Player, i tre arbitri della sfida saranno Carmelo Paternicò, Tolga Sahin e Giulio Pepponi.

Reyer Venezia-Olimpia Milano: le chiavi della sfida

La difesa: Venezia e Milano sono due delle migliori difese dell’intero campionato, i padroni di casa subiscono 72 punti a gara, mentre i meneghini ne concedono 73. Il team di Walter De Raffaele però in casa concede appena 60 punti di media ai propri avversari (score di 5 vittorie in 5 sfide): per la truppa di Ettore Messina sarà un altro importante banco di prova in vista delle successive uscite e del prosieguo della stagione.

Fisicità e rimbalzi: Milano può contare su una fisicità debordante sotto canestro e nel ruolo di “4”: Luis Scola, Jeff Brooks, Kaleb Tarczewski, Arturas Gudaitis, giocatori tutti diversi ma con grande fisico e sicuramente difficili da marcare. Ci sarà sicuramente un duro lavoro da fare per i vari Mitchell Watt, Valerio Mazzola, Austin Daye e Gasper Vidmar. Interessante in particolar modo la sfida tra Tarczewski e Watt: fisicità e atletismo per una battaglia che promette scintille, con Vidmar e Gudaitis a dare man forte ai rispettivi compagni. Milano in media cattura un rimbalzo in più di Venezia: sarà fondamentale capire con che energia approccerà la partita la squadra milanese visti i tantissimi impegni ravvicinati tra campionato ed Eurolega.

• Gli assist: Due squadre che si equivalgono nel numero degli assist (16 di media), con un modo diverso di intendere pallacanestro. De Raffaele punta ad aprire il campo per liberare i tiratori e a portare blocchi per permettere a Bramos di sparare dalla lunga distanza con spazio. Messina punta invece sugli extra-pass e sulle penetrazioni per liberare poi i tiratori micidiali: due pensieri differenti con un risultato solo, ossia il permettere ai rispettivi cecchini di bruciare le retine.

Le sfide individuali

• Julyan Stone contro Sergio Rodriguez: la fisicità del giocatore della Reyer contro il genio spagnolo di Milano. Fondamentalmente si parte da qua, da questa sfida che potrebbe essere decisiva per le due squadre, con Stone chiamato ad una partita di enorme lavoro sporco per controllare le giocate magiche di Rodriguez.

• Michael Bramos contro Vladimir Micov: due giocatori totalmente diversi, il greco gioca principalmente sui tiri aperti in uscita dai blocchi, il serbo è in grado di costruirsi azioni dal palleggio e in post basso più del suo pari-ruolo avversario. Due grandi difensori (di più Bramos probabilmente), due professori della pallacanestro: sfida a colpi di canestri tra i due uomini chiave della partita?

• Kaleb Tarczewski contro Mitchell Watt: sfida ad alto tasso di atletismo tra i due centri, con Watt molto più tecnico e sopraffino del giocatore americano in maglia Olimpia. Da limitare la rapidità e la tecnica di Watt da una parte, il debordante atletismo sotto i tabelloni di Tarczewski dall’altra.

• Gasper Vidmar contro Arturas Gudaitis: altro duello sotto le plance, tra due pesi massimi di grande livello. Il lituano (al rientro da un problema al polso) può sfruttare un maggior atletismo del collega sloveno, Vidmar da par suo quando riceve vicino al ferro è incontenibile: sfida dall’alto tonnellaggio tra due ottimi giocatori.

Reyer Venezia-Olimpia Milano: precedenti, pronostico ed infermeria

L’Olimpia Milano si presenta al Taliercio dopo una sfida chiave in Eurolega contro i francesi dell’Asvel Villeurbanne e prima di un doppio turno europeo in salsa spagnola (martedì trasferta a Madrid, poi impegno al Forum con Valencia)

La Reyer Venezia è reduce dalla vittoria in terra francese con Limoges con primo posto blindato e sarà maggiormente riposata anche alla luce del turno di riposo osservato domenica scorsa in campionato. I campioni d’Italia dovrebbero ritrovare Stefano Tonut e Valerio Mazzola, mentre il team milanese ritroverà già oggi in Eurolega (seppur con minutaggio ridotto) sia Vladimir Micov che Arturas Gudaitis. Ancora fuori sia Andrew Goudelock che Nemanja Nedovic, con il giocatore ex Olimpia Milano e Los Angeles Lakers che dovrebbe essere disponibile verso metà gennaio.

Nelle ultime due stagioni sono arrivate tre vittorie per Venezia (due al Forum, una in casa) e una per l’Olimpia, con scarto medio di 3,8 punti tra le due squadre: vedremo un match tiratissimo anche domenica? Il pronostico è veramente complicato da fare, per una serie di motivi sopra elencati (Taliercio inviolato, Venezia più risposata) si potrebbe far pendere l’ago della bilancia da parte della Reyer, ma è più opportuno optare per un 50 e 50: troppo difficile dire chi può spuntarla.

Per le altre preview del tredicesimo turno di Lega Basket Serie A clicca qui.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi