fbpx

Mantova e Tortona: sfida inedita

di Luigi Ercolani

(Di Luigi Ercolani e Alberto Carmone)

Abbinamento playoff totalmente inedito per la Serie A2 quello tra Tortona e Mantova che oppone due squadre che hanno investito sulla programmazione negli ultimi anni e ne stanno raccogliendo i meritati frutti.

Per entrambe sarà la seconda partecipazione consecutiva al post-season, coi piemontesi che si presentano forti di 13 vittorie nel girone di ritorno e i virgiliani che, con un roster di grande qualità, sono riusciti a chiudere il campionato con tre “W” consecutive.

QUI MANTOVA

Alessandro Amici e compagni si presentano da outsider dopo la cocente eliminazione al primo turno della passata stagione e puntano a fermare l’entusiasmo della squadra dell’ex Davide Alviti che negli ultimi playoff venne eliminata ai quarti di finale costringendo la Leonessa Brescia a giocarsi gara 5.

C’è indubbiamente voglia di riscatto e ambizione, in casa Stings, e la qualità dell’organico lo conferma senza remore. Jacopo Giachetti per la categoria è un califfo, Gergati da anni è sulla breccia da anni, Amici un lottatore, Candussi un centro che, con quella stazza, farebbe comodo anche al piano di sopra. 

Gli stranieri, poi: Daniels finora ha dimostrato che ha Connecticut non ci è passato solo per dilettantismo, mentre Corbett è stato il primo USA che Mantova ha deciso di tesserare, dopo la buona annata a Treviso.

QUI TORTONA

Se uno cercasse i nomi non si spiegherebbe perché Derthona è arrivata seconda in stagione regolare. Sono due quelli che saltano agli occhi: Luca Garri e Demis Cavina. Il primo vice campione olimpico nel 2004, il secondo coach di lungo corso da Castelmaggiore a Tortona passando per Roseto, Imola e Sassari (nel pre-Sacchetti) tra le altre.

Siccome però non sono i nomi ad andare in campo ma le persone, Derthona si è ritrovare con una squadra ultravera.  Cosey è il top scorer ma tra Greene e Ricci (secondo e terzo rispettivamente) non c’è troppa distanza, il minutaggio è più o meno equamente distribuito tra gli otto più utilizzati.

C’è caso che la Orsi continui a sorprendere.

 

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi