fbpx
Home Lega Basket A Supercoppa 2020, day 9: valanga Treviso, la Reyer si rialza

Supercoppa 2020, day 9: valanga Treviso, la Reyer si rialza

di Kevin Martorano

Supercoppa 2020 che procede spedita verso la conclusione dei gironi, per decretare gradualmente la prima di ogni girone che andrà a giocarsi le Final Four di Bologna. Dopo le tante partite del day 8, il day 9 ha in programma solamente due sfide: infatti la De’Longhi Treviso ha affrontato la Dolomiti Energia Trento, mentre la Reyer Venezia ha sfidato l’Allianz Trieste per completare la giornata interamente dedicata al Girone C.
Andiamo a riepilogare le sfide odierne, andando a vedere anche quali sono stati i top scorer delle due partite.

Supercoppa 2020, il recap del day 9

Ore 19.00: De’Longhi Treviso-Aquila Trento.

Apre il day 9 di Supercoppa 2020 la sfida del Palaverde tra De’Longhi Treviso e Aquila Trento. Prima vittoria nel torneo per i padroni di casa che conducono fin da subito l’incontro partendo forte in avvio grazie ad un ispirato David Logan. Trento prova una timida reazione nel secondo parziale ma la De’Longhi riaccelera e chiude definitivamente il match nel terzo quarto e dilaga poi nel finale, come dimostra il 91-67 conclusivo.

Serata di grazia per Treviso che impatta subito bene la partita e mette pressione ad una difesa trentina da subito in difficoltà e che ha concesso nell’arco del match molti tiri liberi agli uomini di coach Max Menetti. Buona circolazione di palla per la De’Longhi, messa bene in ritmo dai suoi esterni finalmente decisivi. Come detto, partita positiva ed ispirata quella di David Logan, molto aggressivo anche nella fase difensiva (5 le palle recuperate). L’ex Sassari chiude a quota 17 punti con 3 assist e 3 rimbalzi.

Miglior realizzatore di Treviso è però Jeffrey Carroll che mette a referto 18 punti e 4 rimbalzi, con 5/5 ai liberi e 5/9 dal campo complessivo. L’ex Bergamo mantiene così la doppia cifra di media di media delle precedenti uscite e ormai comincia ad entrare bene negli schemi di Max Menetti. 15 punti, 4 rimbalzi e 6 assist per un ritrovato Matteo Imbrò, che aggiunge anche due palle recuperate alla sua ottima partita. In fiducia anche il suo pari ruolo Dewayne Russell che prende in mano la regia della De’Longhi e ripete la buona prova della prima gara contro Trento chiudendo a quota 13 punti.

Dall’altra parte tante le note negative di Trento. Gli uomini di coach Nicola Brienza si arrendono troppo presto all’aggressività degli avversari e non riescono così a ripetere la grande rimonta che gli è valsa la vittoria al PalaTrento qualche giorno fa. Ben 20 le palle perse, tante per una squadra che è sembrata distratta e poco immersa nel match. Uniche note positive sono date dalla conferma in doppia cifra di Davide Pascolo, più in condizione rispetto alle prime uscite e che chiude a quota 13 con 7 rimbalzi, con 6/7 da due punti. Da sottolineare anche la prova offensiva di JaCorey WIlliams che si ferma a quota 16 e 5 rimbalzi, che fa da contraltare ad una prova difensiva da rivedere, dominato dal centro avversario Christian Mekowulu in molti momenti del match. Brutta prova infine di Gary Browne, la peggiore in questa edizione di Supercoppa 2020. Il play portoricano è sembrato poco ispirato in cabina di regia e inconcludente al tiro; 1/4 da due e 1/4 da tre per lui, con 4 palle perse.

Parziali singoli quarti: 27-16; 14-15; 28-20; 22-16

Parziali progressivi: 27-16; 41-31; 69-51; 91-67

De’Longhi Treviso: D.Russell 13, D.Logan 17, T.Cheese 7, D.Poser, M.Nardin, G.Vildera 4, V.Bartoli 6, M.Imbro 15, M.Chillo n.e, C.Mekowulu 4, J.Carroll 18, N.Akele 7. Coach: Max Menetti.

Dolomiti Energia Trento: K.Martin n.e, I.Jovanovic, D.Pascolo 13, G.Browne 6, A.Forray 9, V.Sanders 11, A.Mezzanotte 4, J.Morgan 6, J.Williams 15, M.Ladurner, L.Lechtaler. Coach: Nicola Brienza.

  • Ore 20.00: Reyer Venezia-Allianz Trieste.

Inizia il girone di ritorno per Venezia e Trieste, con il team lagunare chiamati a rifarsi dal KO subito in terra giuliana per restare aggrappati alla testa del gruppo C.

Coach De Raffaele a sorpresa sceglie Gasper Vidmar a discapito di Isaac Fotu e la scelta paga: il centro sloveno mette intensità, chili e centimetri e manda in crisi il pacchetto lunghi bianco-rosso tra secondo e terzo periodo. Dopo una partenza razzo della Reyer, la squadra di coach Eugenio Dalmasson ricuce lo strappo nel secondo quarto, mette la testa avanti e chiude sotto all’intervallo di 4 punti (36-32); ma è tra metà del terzo quarto e i primi minuti dell’ultimo periodo che la Reyer alza il muro in difesa e aumenta i giri del motore in attacco, grazie ad un Julyan Stone semplicemente devastante e mortifero dall’arco (3/5): al 30′ il vantaggio dei lagunari è di 14 lunghezze e la partita è virtualmente chiusa.

Nell’ultimo periodo Venezia abbassa il ritmo ed amministra senza patemi il vantaggio, con il finale che sarà 79-62. In casa Reyer – come detto – brilla un Julyan Stone da 13+9+4 con 21 di valutazione, ma è molto positivo anche Mitchell Watt con 22 punti in 30′, 2 rimbalzi, 1 assist e 24 di valutazione, oltre a 8 falli subiti. Bene anche Vidmar con 8 punti, 3 rimbalzi, 1 recupero, 1 stoppata e tanto lavoro sporco. In crescita Stefano Tonut, con 10 punti ed una gestione molto positiva dei palloni in fase offensiva. Per Trieste c’è solo Juan Fernandez con 17 punti in doppia cifra, a predicare nel deserto: poco aiuto dagli altri, Alviti ne mette 9 di orgoglio, Udanoh fa 6+10 in una giornata da 3/10 al tiro e tante scelte sbagliate, ma il resto del roster triestino non ha portato il giusto contributo.

Parziali singoli quarti: 21-15; 15-17; 24-14; 19-16.

Parziali progressivi: 21-15; 36-32; 60-46; 79-62.

Reyer Venezia: D.Casarin, J.Stone 13, M.Bramos 7, S.Tonut 10, A.Daye 8, A.De Nicolao 2, G.Vidmar 8, J.Chappell 9, V.Mazzola, L.D’Ercole, B.Cerella, M.Watt 22. Coach: Walter De Raffaele.

Allianz Trieste: A.Coronica n.e, D.Upson 5, J.Fernandez 17, A.Arnaldo n.e, T.Laquintana 4, I.Udanoh 6, M.Henry 7, D.Cavaliero n.e, M.Da Ros, A.Grazulis 6, M.Doyle 8, D.Alviti 9. Coach: Eugenio Dalmasson.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi