Home Lega Basket A Virtus Bologna corsara, Reyer Venezia KO: Mannion pazzesco

Virtus Bologna corsara, Reyer Venezia KO: Mannion pazzesco

di Andrea Grosso

Al Taliercio va in scena il big match della 21° giornata (6° del girone di ritorno) di Serie A tra Umana Reyer Venezia e Virtus Segafredo Bologna. Gli oro-granata cercano di tornare al successo in campionato dopo lo stop di Sassari, tentando di replicare quanto di fatto di buono nella super vittoria ottenuta mercoledì nel derby tricolore di EuroCup con Brescia. Dall’altro lato invece le V Nere proveranno ad agguantare il quinto successo di fila in Serie A e a trovare ulteriore entusiasmo dopo il successo esterno in Eurolega contro Berlino.
Si tratta della 94° sfida tra le due squadre, con Bologna che, oltre ad essere avanti per 54-39 nel computo totale, ha portato a casa gli ultimi sei match (4 di campionato, 1 di Supercoppa e 1 di Coppa Italia). Nella gara gli uomini di Scariolo erano riusciti ad avere la meglio dei lagunari solo grazie ad una tripla di Teodosic a pochi secondi dalla sirena, mentre l’ultimo incontro tra le due formazioni risale ai quarti della Final Eight di Coppa Italia, dove Bologna ha vendicato la sconfitta della scorsa edizione (partita che rappresenta l’ultimo successo orogranata).

Venezia dovrà fare a meno di Spissu, mentre tra le fila di Bologna si contano le assenze di Cordinier, Ojeleye, Camara e Shengelia.

Umana Reyer Venezia-Virtus Segafredo Bologna: l’analisi del match

A decidere il match è il parziale di 14-2 messo a referto dalla Virtus nella terza frazione. Venezia, dopo aver inseguito per quasi tutta la prima metà di gara in doppia cifra di svantaggio, al rientro dagli spogliatoi sembrava aver cambiato faccia e dato nuove speranze ai propri tifosi. Mannion però non è d’accordo: l’ex NBA firma 15 punti nel solo terzo periodo (nell’arco di 4′ per essere precisi; 2/2 da due, 2/2 da tre e 5/5 ai liberi) e regala ai compagni un gap superiore alle 20 unità. Una scarica che taglia completamente le gambe a Venezia, con i padroni di casa che non riescono più a rientrare in partita.

Un altro fattore chiave è rappresentato dalle difficoltà offensive della Reyer. Gli uomini di coach Spahija rimangono sempre sotto il 40% dal campo, mancando soprattutto il feeling con il tiro dalla lunga distanza (2/12 dopo 30′). I lagunari faticano a trovare buone soluzioni per tutto l’arco del match e falliscono nel concretizzare diversi tiri aperti, dovendo fare i conti anche una certa sfortuna. Venezia finisce quindi per chiudere la sfida segnando 13 punti in meno rispetto alla propria media stagionale (incide anche il 13/20 dalla lunetta).

Non che la difesa oro-granata abbia fatto faville, dimostrandosi piuttosto altalenante nell’arco dei 40′ di gioco, ma è fuori discussione il fatto che Bramos e soci tornavano sotto nel punteggio nei momenti in cui alzavano il livello di aggressività nella propria metà campo.

Dal canto suo la Virtus Bologna gioca una partita molto solida. Gli ospiti prendono da subito il controllo del match mettendo in campo una difesa attenta e contando sul talento dei propri interpreti (nella prima frazione sono ben quattro i giocatori con 5+ punti). Gli uomini guidati da coach Scariolo puniscono le varie disattenzioni della difesa avversaria e fanno leva su una buona precisione dalla lunga distanza, rimanendo praticamente sempre abbondantemente oltre la doppia cifra di vantaggio. Va comunque detto che la Virtus non ha brillato particolarmente per gioco espresso.

Il giocatore chiave, come anticipato, è sicuramente Mannion (27 punti e 5 assist), ma un ottimo lavoro viene svolto anche da Jaiteh (14 punti e 9 rimbalzi). Belinelli chiude invece con 10 punti tirando 4/11 dal campo, rendendosi comunque autore di alcuni canestri importanti. Un po’ in ombra invece Teodosic, che dopo i 7 punti firmati nel primo periodo non lascia più alcun segno.
Tra le fila di Venezia è invece difficile trovare dei protagonisti. Watt (13 punti e 6 rimbalzi) e Granger (11 punti e 4 assist) sono gli unici ad andare in doppia cifra, mentre un grintoso Parks timbra 9 punti, 7 rimbalzi e 3 assist.

Il tabellino statistico del match

Parziali: 12-24; 14-14; 17-26; 25-19

Totali: 12-24; 26-38; 43-64; 68-83

Umana Reyer Venezia: Tessitori 2, Parks* 9, Ray 6, Bramos 5, Moraschini* 4, De Nicolao 1, Granger* 11, Chillo NE, Brooks 9, Willis* 8, Barbero NE, Watt* 13. Rimbalzi: Parks 7. Assist: De Nicolao 4, Granger 4. Coach: Neven Spahija

Virtus Segafredo Bologna: Mannion* 27, Belinelli 10, Pajola, Bako 2, Jaiteh* 14, Lundberg 9, Hackett 3, Menalo NE, Mickey*, Weems* 7, Teodosic* 11, Abass. Rimbalzi: Jaiteh 9. Assist: Mannion 5. Coach: Sergio Scariolo.

You may also like

Lascia un commento