Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsMilwaukee Bucks Bucks, confermato Hammond come GM per altri due anni

Bucks, confermato Hammond come GM per altri due anni

di Claudio Spagnuolo

I Milwaukee Buks hanno rinnovato il contratto del general manager John Hammond fino alla stagione 2016-17.

Hammond e l’head coach Jason Kidd avranno dunque a disposizione altri due anni di collaborazione, da far fruttare nel migliore dei modi per una squadra lanciata verso il rinnovamento come i Bucks.

Jason Kidd è John Hammond.

Jason Kidd è John Hammond.

“Gran parte del progresso del nostro team è dovuto alla visione e al duro lavoro di John”, ha detto il proprietario della franchigia del Wisconsin, Wed Edens. “E’ stato in grado di assemblare un roster competitivo e talentuoso, e per questo  siamo molto felici di sapere che continuerà a lavorare per noi”.

Hammond fu ingaggiato dai Bucks nel 2008: da allora Milwaukee è riuscita a raggiungere i playoffs per tre stagioni, inclusa quella appena conclusasi. Inoltre al termine della stagione 2009-10 Hammond fu nominato “NBA executive of the year”con la squadra che chiuse con un record di 46-36.

Nel primo anno della partnership Hammond-Kidd – e sotto la nuova proprietà – i Bucks invece hanno raggiunto un record di 41-41, classificandosi al sesto posto nella Eastern Conference, prima di essere eliminati dai Chicago Bulls al primo turno con il risultato di 4-2.

Quest’estate Milwaukee ha ingaggiato il free agent Greg Monroe allo scopo di costruire una squadra vincente intorno ad un gruppo di giovani atleti come Khris Middleton, Giannis Antetoukounmpo, Michael Carter-Williams e Jabari Parker.

Le novità dirigenziali per Milwaukee però non finiscono qui: infatti i Bucks hanno scelto di non continuare la collaborazione con l’assistant general manager David Morway (ex GM degli Indiana Pacers), dopo 2 anni passati al fianco di Hammond.

“David ci ha aiutato moltissimo nelle ultime due stagioni”, ha ammesso Hammond in una recente intervista. “Siamo molto grati del servizio che ha offerto all’organizzazione dei Bucks. Nonostante David sia stato magnifico, abbiamo preso la decisione di muoverci in una direzione diversa, con la rinnovata intenzione di evolvere la franchigia al meglio delle nostre possibilità. Gli auguriamo il meglio”, ha concluso Hammond.

 

Claudio Spagnuolo

Twitter: @KlausBundy

You may also like

Lascia un commento