fbpx
Home Lega Basket AFortitudo Bologna Fortitudo Bologna contro Germani Brescia: il recap

Fortitudo Bologna contro Germani Brescia: il recap

di Giovanni Bettini

Domenica sera per la settima giornata di Lega Basket Serie A, tra i tanti avvincenti match del weekend, è andato in scena quello di Fortitudo Bologna-Germani Brescia.

Il match ha visto i ragazzi di coach Vincenzo Esposito conquistare una vittoria importante per 74-88, dopo aver perso contro l’altra squadra bolognese, la Virtus, nel precedente turno di campionato.

Il match, sempre in equilibrio, ha preso una piega negativa per la Fortitudo Bologna quando al 6′ dell’ultimo quarto,  DeAndre Lansdowne e Ken Horton la decidono nel finale, sfruttando tutto il loro arsenale offensivo.

 Fortitudo Bologna-Germani Brescia: i possessi chiave del match

Dopo i primi 10′, la partita Fortitudo Bologna-Germani Brescia (ricca di spettacolo e tiri da tre punti), è contesa da entrambe le squadre, che giocano molto aggressivamente in difesa finendo per favorire palle perse e contropiedi veloci.

Anche nel secondo quarto l’intensità non sembra calare: questo si apre infatti con una palla rubata e una fulminea conclusione in coast to coast firmata Tommaso Laquintana: 22-24. La risposta bolognese arriva da Henry Sims che, dal post destro in angolo riceve,si gira e fronteggia Tyler Cain, mettendo a segno un gran canestro dalla media.

La partita continua ad essere in parità, quando Pietro Aradori decide di mostrare tutto il suo talento: porta prima a +1 la Fortitudo segnando un difficile appoggio in penetrazione raddoppiato e, poi al 4′ minuto di gioco del secondo periodo, il +3 con un arresto e tiro da manuale dalla lunga distanza.

Alla pausa lunga il risultato recita 36-40 Germani Brescia.

Inizia il secondo tempo e la Germani Brescia sembra aver perso il ritmo, quando Deandre Lansdowne riporta la squadra lombarda sul +6, all’ottavo del terzo quarto; è sul +8 però che la Fortitudo è costretta a chiamare time-out.

Il parziale di Brescia viene chiuso da una conclusione dai 6,75 di Marteen Leunen, che accorcia a 6 le lunghezze di svantaggio per i suoi; 44-50 , quando mancano 4 minuti al quarto quarto. I ragazzi di coach Antimo Martino non si danno per vinti, ed il duo Robertson-Aradori porta la Fortitudo Bologna sul-3, costringendo al time-out Germani Brescia.

Brescia esce dal time-out convinta, ma quando sta per prendere il largo, ci pensa il solito Aradori a riportare gli avversari con i piedi per terra, segnando la tripla del 56-60, quando mancano 2 minuti a fine terzo quarto.

Il quarto periodo inizia male per la Fortitudo: sotto i colpi di Awudu Abass e Tyler Cain la Germani Brescia riprende il largo, ma Kassius Robertson ha altri programmi, segnando il 65-68 e portando a -3 la Fortitudo.

Brescia vuole a tutti i costi chiudere la pratica e sono Lansdowne ed Horton (top scorer della Germani Brescia), a mandare in fumo i sogni di rimonta della Fortitudo: in un amen portano Brescia sul+13. Il tabellone dice  71-84 quando mancano meno di 2” al fischio finale. Lunen continua comunque a giocare e la partita termina 74 a 88 per gli ospiti, che si aggiudicano la quarta vittoria in campionato.

Chiave del successo della Germani sono ancora la grande difesa predicata da coach Esposito e la lucidità, in particolare nel finale, che ha permesso alla squadra bresciana di ottenere la vittoria. La Fortitudo dal suo canto gioca un’ottima partita, ma perde un po’ mentalmente e fisicamente alla fine dell’ultimo quarto, commettendo qualche errore difensivo di troppo.

Top e flop della partita: qui Fortitudo

TOP: Aradori-Mancinelli: per la coppia made in Italy buona prestazione: Aradori infiamma la retina con tiri da tre mentre Stefano Mancinelli, in uscita dalla panchina, gioca molto bene la fase offensiva spalle a canestro, riuscendo a trovare talvolta sottomani insperati. Per la coppia 33 punti totali (22 di Aradori e 11 di Mancinelli).

FLOP: Henry Sims delude e non poco, visto che sotto canestro a parte qualche buon rimbalzo offensivo ed un canestro è poco presente, sia in attacco e sia in difesa.

FLOP: Kassius Robertson, inesistente fino all’ultimo quarto, dove risveglia i suoi con due canestri da dietro l’arco fondamentali. Avrebbe dovuto condurre i suoi all’impresa invece conclude con 11 punti (4/11 al tiro)

Germani Brescia

TOP: Tommaso Laquintana, che riceve fiducia da coach Esposito e la ripaga pienamente: meccanica di tiro eccellente e grande velocità gli permettono di ottenere un bottino personale di 15 punti.

FLOP: Luca Vitali, che nella sua città natale, non connette a pieno con i compagni (soprattutto Cain, autore di 8 punti) e prende tiri discutibili.

MVP: Deandre Lansdowne e Ken Horton. Entrambi non partono benissimo, ma i due top scorer bresciani concludono un ultimo quarto eccezionale che consente la vittoria di Brescia: triple (3/3 nell’ultimo quarto per Horton) e giocate fulminee in velocità costano caro alla difesa della Fortitudo.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi