Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsHouston Rockets James Harden devastante: tripla doppia da 50 punti e Kings ko

James Harden devastante: tripla doppia da 50 punti e Kings ko

di Dennis Izzo

Seconda vittoria di fila per gli Houston Rockets, che superano per 119-108 i Sacramento Kings al Toyota Center e tornano al terzo posto a Ovest (49-28), in virtù del ko dei Portland Trail Blazers orfani di C.J. McCollum e Jusuf Nurkic (attualmente quarti con un record di 48-28) sul campo dei Detroit Pistons.

Se per gli ospiti la sconfitta equivale alla certezza aritmetica della fine del sogno playoff, per i padroni di casa il successo dà indicazioni importanti proprio in ottica post season, anche perché i Sacramento Kings sanno di non avere quasi niente da perdere e giocano in scioltezza, riuscendo spesso e volentieri a mettere in difficoltà Houston e a portarsi in vantaggio in doppia cifra.

Privi degli infortunati Gerald Green e Kenneth Faried, i Razzi si affidano principalmente a James Harden, ancora una volta in stato di grazia. L’MVP mette la sua firma su una sontuosa tripla doppia da 50 punti, 11 rimbalzi e 10 assist, portandosi così a quota 9 partite da 50 punti in stagione (meglio di lui soltanto Wilt Chamberlain e Kobe Bryant nella storia) e 18 in carriera (a precederlo i soli Wilt Chamberlain, Michael Jordan e Kobe Bryant, rispettivamente a quota 118, 31 e 25) e 2000 triple in carriera.

James Harden scrive ancora 50 e chiude in tripla doppia

James Harden scrive un’altra pagina di storia: quinta tripla doppia da almeno 50 punti in carriera.

Per il Barba, inoltre, si tratta della ventottesima partita stagionale da 40 o più punti: il fuoriclasse dei Rockets sorpassa Kobe Bryant (27) e si porta al secondo posto all-time, a sole nove partite di distacco dal primatista Michael Jordan (37). Le triple doppie (7 in stagione, 42 in carriera) da 50+ punti, invece, diventano 5: in tutta la storia della lega ne sono state realizzate 14, col numero 13 dei Rockets in vetta a questa speciale classifica. Insomma, James Harden continua a riscrivere la storia della lega a suon di record, ma la vittoria texana porta anche le firme di Chris Paul, Eric Gordon e Clint Capela.

Il primo mette a referto 22 punti, 2 rimbalzi, 5 assist e ben 4 recuperi col 50% al tiro (8/16) e detta i tempi di gioco in maniera sopraffina, il secondo risulta letale da dietro l’arco, chiudendo a quota 17 punti col 50% dal campo (6/12) e il 45.5% da tre (5/11), e il terzo fa registrare la solita doppia doppia da ben 24 punti, 15 rimbalzi e 2 stoppate col 77% al tiro (10/13).

Ai Kings, invece, non bastano le ottime prestazioni del duo FoxHield (18 punti, 7 rimbalzi, 10 assist, un recupero e 2 stoppate con 4/7 da dietro l’arco per il primo, 21 punti, 3 rimbalzi, 3 assist, una palla recuperata e una stoppata per il secondo), del rookie Marvin Bagley, autore di una doppia doppia da 20 punti, 12 rimbalzi e una stoppata col 50% al tiro (10/20), e del sophomore Bogdan Bogdanovic, che mette a referto 24 punti, 9 rimbalzi e 8 assist col 57% dal campo (8/14) e il 71% da dietro l’arco (5/7) in 35’ in uscita dalla panchina.

You may also like

Lascia un commento