fbpx
Home Aneddoti NBA L’Etica del Lavoro del Mamba: Kobe Bryant

L’Etica del Lavoro del Mamba: Kobe Bryant

di Marco Tarantino
Anno 2012 Londra
Ultime Olimpiadi di Kobe Bryant
Età 34 anni.
 
Per preparare le sue ultime olimpiadi, il Mamba decide di perdere peso, con una dieta molto rigorosa, per non gravare troppo sulle sue ginocchia. Invece che andare in vacanza per qualche settimana prima dei Giochi, Kobe si allena.
 
Ci avviciniamo alla data del debutto della nazionale USA: un preparatore atletico della nazionale a stelle e strisce ci racconta un piccolo aneddoto. “Una notte intorno alle 3:30 Kobe mi svegliò per venire a lavorare con me in palestra. Quando sono arrivato, l’ho visto allenarsi con una intensità mostruosa. Era solo. Inzuppato di sudore come se fosse uscito da una piscina. Lavorammo fino alle 5 di mattina in palestra, poi altri 45 minuti in sala pesi, quindi lo lasciai di nuovo solo in palestra per tornare a dormire.
La mattina verso le 11 ci siamo ritrovati con la squadra per la colazione, ho visto Kobe e gli ho chiesto a che ora avesse terminato il suo allenamento. Mi rispose: “Presto, ho voluto mettere 800 canestri, potevo fare meglio”.”
 

Inutile dire che la nazionale USA vinse le Olimpiadi in finale contro la Spagna. Etica del lavoro del Mamba livello 100+

 
Non ci sarà più un altro Kobe Bryant
#ThanksKobe

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi