fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsLos Angeles Clippers Mario Chalmers è pronto a tornare in NBA dopo la Big3: su di lui i Clippers?

Mario Chalmers è pronto a tornare in NBA dopo la Big3: su di lui i Clippers?

di Leonardo Selvatici

Si è conclusa il primo settembre allo Smoothie King Center di New Orleans l’avventura di Mario Chalmers e dei “3 Headed Monsters” ai Big3 League playoffs nella stagione 2019. Cammino terminato in semifinale per mano dell’MVP Joe Johnson e dei suoi Triplets con il punteggio di 50-39. Per loro fortuna è terminata meglio la finalina per il terzo posto svoltasi allo Staples Center di Los Angeles e vinta 50-42 contro i Power di Carlos Boozer.

Neanche il tempo di ricaricare le batterie che Chalmers ha ricominciato ad allenarsi in attesa di una chiamata dalla NBA. “Si, sicuramente sto ancora cercando”, ha dichiarato a ClutchPoints.com durante un incontro della Big3 a Los Angeles. “Non ho sostenuto allenamenti con nessuno ma sto cercando di tornarci”. “Rio” (soprannome datogli al tempo dei Miami Heat) ha concluso la sua prima stagione con i 3 Headed Monsters con una media di 10.4 punti, 1.8 rimbalzi e 1.6 assist a partita.

In questa stagione, i “3 Headed Monstars” erano composti da giocatori come Rashard Lewis (suo compagno agli Heat dal 2012 al 2014), Mahmoud Abdul-Rauf, Reggie Evans (miglior rimbalzista dell’intero torneo), Larry Sanders e Al Thornton. Purtroppo lo scoglio Joe Johnson è stato troppo grande in semifinale. Ma nonostante abbia finito il campionato senza titolo, il bicampione NBA ha raggiunto il suo obiettivo. “Essendo il mio primo anno in BIG3, volevo solo imparare, abituarmi al campionato, vedere di cosa si tratta e divertirmi. È stato molto più divertente di quanto mi aspettassi. È anche molto più competitivo!”, ha aggiunto Chalmers. “A volte non sei stato in grado di competere contro quei ragazzi o non hai potuto mostrare cosa puoi fare a causa della squadra, ma qui puoi dimostrare che hai il gioco e che puoi competere contro i migliori“.

Ma con l’inizio dei training camp NBA sempre più vicini, l’attenzione di “Supermario” è rivolta a una possibile chiamata. E secondo vari insider americani una tra le squadre pretendenti ci sono i Los Angeles Clippers. I freschi acquirenti delle due superstar più chiacchierate della off-season, Kawhi Leonard e Paul George, nella posizione di point guard dispongono del solo Patrick Beverly come playmaker puro. In alternativa andrebbero arruolati il tre volte sesto uomo dell’anno Lou Williams oppure il secondo anno Landry Shamet, il quale però ha avuto un passato da point guard a Wichita State. Ma per una favorita al titolo, un ricambio come l’ex Heat farebbe molto comodo soprattutto ai playoffs.

I Clippers ne hanno sicuramente bisogno“, ha detto Mario Chalmers immaginandosi già nella squadra ora guidata da Kawhi Leonard e Paul George “Speriamo che chiamino e mi portino al loro campo di allenamento. Voglio solo andare al training camp e mettermi alla prova.” Ha poi aggiunto “Se succede, succede. Non è qualcosa su cui ci perda il sonno, ma se succede, succede.

Mario Chalmers in maglia Grizzlies, la sua ultima squadra NBA

L’ultimo Chalmers visto nella NBA è stato nella stagione 2017\18 con i Memphis Grizzlies, dove ha chiuso la regular season a 7.7 punti, 2.4 rimbalzi, 3.0 assist e 1.2 rubate a gara. Prima di quella stagione però la rottura del tendine d’Achille nel 2016, stagione condotta a 10.8 punti, 2.6 rimbalzi, 3.8 assist e 1.5 rubate. Nelle precedenti otto stagioni passate ai Miami Heat, ha raggiunto quattro Finali NBA condite dal back-to-back del titolo nel 2012 e nel 2013.

Sperando che i titoli diventino 3, magari con la casacca di Lob City.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi