fbpx
Home NBANBA TeamsLos Angeles Lakers Lakers, per riprendersi dallo smacco Morris si guarda a Darren Collison

Lakers, per riprendersi dallo smacco Morris si guarda a Darren Collison

di Francesco Catalano

Si avvicinano sempre di più i Los Angeles Lakers e Darren Collison. Se i Los Angeles Clippers sono usciti sicuramente vincenti dalla trade deadline insieme ai Miami Heat, lo stesso non possono dirlo i cugini gialloviola.

Sono stati tanti i nomi accostati alla squadra di coach Frank Vogel prima della chiusura del mercato. Derrick Rose, Andre Iguodala, Dennis Schroeder e Marcus Morris. Soprattutto quest’ultimo è stato l’oggetto dell’ennesimo duello tra Lakers e Clippers. Un po’ come era avvenuto anche in estate con Kawhi Leonard. A spuntarla però è ancora una volta quella volpe di Jerry West.

Morris infatti è approdato ai Clippers in una trade che ha portato Moe Harkless a New York e Jerome Robinson a Washington. A LA è arrivato anche Isaiah Thomas, anche se la società ha deciso subito di tagliarlo.

View this post on Instagram

Welcome to LA, @foestar13!

A post shared by LA Clippers (@laclippers) on

I Lakers nel frattempo sono rimasti a guardare anche mentre gli Heat piazzavano il colpo Iguodala. Inutile dire che i Clippers hanno fatto un notevole salto di qualità. Nelle due sfide stagionali fin qui giocate, hanno avuto sempre la meglio Kawhi, Paul George e compagni. Questo ci dice come i Lakers abbiano un gap da colmare nei confronti dei cugini.

Morris potrebbe fare la differenza in tal senso. E’ un giocatore completo che garantisce affidabilità difensiva e nel tiro dall’arco. Quest’anno ha viaggiato a New York con 19.6 punti di media a partita col 43.9% dai tre punti.

I Lakers devono perciò correre ai ripari. E lo possono fare guardando al mercato dei buyout e quindi ai cosiddetti “free agent”. Sembra ci sia già l’accordo con Darren Collison. L’ex Pacers in estate aveva annunciato il ritiro all’età di 31 anni per volersi dedicare in particolar modo alla sua fede religiosa. Tuttavia, sembra che abbia avuto dei ripensamenti e che abbia deciso di tornare a calcare i parquet NBA.

La decisione definitiva verrà presa dopo la pausa dell’All-Star game, ma l’accordo sembra vicino. Non a caso, Collison era già stanotte allo Staples Center ad assistere al match dei Lakers, poi perso, contro i Rockets.

Collison darebbe sicuramente un’opzione in più come point guard oltre a LeBron James visto che Rajon Rondo non si è dimostrato all’altezza in questa stagione. Durante la scorsa annata l’ex Indiana ha viaggiato a 11.2 punti di media a partita tirando col 36.7% dal campo e col 40.7% dall’arco.

Un’altra opzione per i Lakers sarebbe rappresentata da JR Smith, vecchia conoscenza di LeBron ai tempi dei Cavs. Nonostante ciò, tutto fa presagire che la scelta ricadrà su Collison.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi