Tyronn Lue nuovo assistente di Doc Rivers ai Clippers
145678
post-template-default,single,single-post,postid-145678,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,cookies-not-set,qode-news-2.0.1,ajax_updown,page_not_loaded,,no_animation_on_touch,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Tyronn Lue nuovo assistente di Doc Rivers ai Clippers?

tyronn lue clippers

Tyronn Lue nuovo assistente di Doc Rivers ai Clippers?

Tyronn Lue potrebbe diventare a ore un nuovo assistente allenatore di Doc Rivers ai Los Angeles Clippers, l’ex capo allenatore dei Cleveland Cavs campioni NBA 2016 aveva già lavorato con Rivers ai Boston Celtics.

A riportare la notizia è Marc Stein del NY Times.

Lue era stato sollevato dall’incarico di capo allenatore dei Cavaliers dopo appena 6 partite di stagione regolare lo scorso novembre, dopo aver guidato la squadra a 3 finali NBA consecutive ed allo storico titolo 2016. Nell’estate 2019 Tyronn Lue era stato vicino alla firma con i Los Angeles Lakers del’ex Cavs LeBron James, all’epoca alla ricerca di un nuovo head coach dopo la risoluzione con Luke Walton.

L’ex giocatore di Lakers, Wizards e Atlanta Hawks era diventato nell’ottobre 2009 director of basketball development ai Boston Celtics di Rivers. Il futuro allenatore dei Cleveland Cavs aveva dunque seguito nel 2013 coach Rivers ai Los Angeles Clippers in qualità di assistente allenatore.

Nel 2015 il passaggio a Cleveland sotto coach David Blatt, di cui poi Lue avrebbe preso il posto nel gennaio 2016.

Dopo il mancato accordo con i Los Angeles Lakers, Tyronn Lue era stato accostato alle panchine di Houston Rockets e New Orleans Pelicans, sempre quale potenziale nuovo assistente di Mike D’Antoni o Alvin Gentry.

Già a partire dal dicembre 2018, Lue aveva ricoperto un ruolo “informale” di consulente per il mentore Rivers: “Sinceramente, piansi di gioia per lui quando vinse il titolo nel 2016” Così Doc Rivers all’epoca dell’esonero di Lue “Lo allenai solo per 10 partite ad Orlando, e quando se ne andò gli dissi: chiamami quando vuoi quando avrai smesso di giocare. Ai Celtics non avevamo posizioni aperte, ricordo però che andai nell’ufficio di Danny Ainge e gli chiesi di assumerlo, con qualsiasi ruolo, Lue avrebbe saputo farsi valere (…) poi mi ha seguito ai Clippers, e quindi ai Cavs per vincere il suo titolo, e ne sono stato così contento che fu come se avessi vinto io (..) Ty Lue è un grandissimo allenatore“.

Michele Gibin
pt.fadeaway@gmail.com

Contributor per NBAPassion.com

No Comments

Post A Comment