fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationMercato NBA, ultime notizie su scambi e trattative Wizards, l’ex GM dei Nets Rod Thorn sarà consulente speciale

Wizards, l’ex GM dei Nets Rod Thorn sarà consulente speciale

di Michele Gibin

Wizards, Rod Thorn entrerà in squadra con un ruolo da consulente come riportato da Marc Stein del NY Times, che cita fonti NBA.

Thorn fu il general manager dei New Jersey Nets che con Jason Kidd, Kenyon Martin e coach Byron Scott conquistarono per due stagioni consecutive le finali NBA (2002 e 2003), vincendo il premio di executive dell’anno nel 2002. Ancora non chiaro il ruolo che Thorn ricoprirà negli Washington Wizards, squadra che negli ultimi mesi ha vissuto una rivoluzione nel suo front office dopo la cacciata dello storico gm Ernie Grunfeld lo scorso aprile.

Dopo aver ricoperto la carica ad interim, l’ex assistant general manager Tommy Sheppard è stato nominato a capo del front office degli Wizards, in un team rinnovato che vedrà impegnati anche gli executive Sashi Brown (proveniente dalla NFL), l’ex Clippers Johnny Rogers e l’ex giocatore di Wizards, Warriors e Cavaliers Antawn Jamison nel ruolo di Director Of Pro Personnel.

l’ultimo incarico NBA di Rod Thorn è stato un ruolo da consulente particolare per la proprietà dei Milwaukee Bucks, dal 2015 al 2019.

Rod Thorn, dai Bulls al Dream Team fino ai New Jersey Nets

Rod Thorn fu introdotto nella Basketball Hall of Fame nel 2018, a coronamento di una lunga carriera da giocatore tra Detroit Pistons, St.Louis Hawks e Seattle SuperSonics, carriera cui seguì quella di executive per i Chicago Bulls (fu Thorn a selezionare Michael Jordan al draft NBA 1984).

Dopo l’esperienza ai Bulls, Thorn divenne nel 1986 executive vice president of basketball operations della NBA, ruolo che avrebbe ricoperto sino al 2000, nonché presidente del Men’s National Team Selection Committee della USAB nel 1992, 1996 e 2000, le prime olimpiadi che videro impegnati i giocatori NBA professionisti per la nazionale statunitense.

Dream-Team

Rod Thorn fu tra gli artefici del Dream Team di Jordan, Magic e Bird

Nel 2000 l’approdo ai New Jersey Nets, che nel giugno 2001 acquisirono l’All-Star Jason Kidd dai Phoenix Suns in cuna trade che coinvolse Stephon Marbury ed altri tre giocatori. I Nets giocarono e persero due finali NBA contro Los Angeles Lakers e San Antonio Spurs, e Kidd lasciò il New Jersey nel 2008. Thorn lasciò a sua volta i Nets nel 2010, per diventare presidente dei Phialdelpha 76ers, incarico mantenuto fino al 2013.

Dopo la fallimentare stagione 2018\19 e l’infortunio della star John Wall, il proprietario degli Washington Wizards Ted Leonsis si era posto l’obiettivo di costruire un front office di livello assoluto, quale parte di una strategia di rapida ricostruzione della squadra su Bradley Beal, e confermando coach Scott Brooks nonostante l’annata negativa. Rod Thorn, executive tra i più rispettati ed autorevoli nel panorama NBA, potrebbe ricoprire un ruolo analogo nell’organigramma Wizards a quello di Jerry West, consulente e membro del “CDA” dei Los Angeles Clippers.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi