Home NBA, National Basketball AssociationApprofondimenti NBA Finals 2024: tutti i numeri, le statistiche e le curiosità

NBA Finals 2024: tutti i numeri, le statistiche e le curiosità

di Michele Gibin

Prenderanno il via giovedì notte le NBA Finals 2024 che vedranno affrontarsi i Boston Celtics e i Dallas Mavericks per la prima volta della storia delle NBA Finals.

Una serie avvincente che vedrà sfidarsi il miglior marcatore dell’NBA nel 2023-24, Luka Dončić dei Dallas Mavericks, al suo debutto nella Finals, e Jayson Tatum, dei Boston Celtics alla sua seconda presenza nelle NBA Finals. Boston, testa di serie numero 1 nella Eastern Conference (con un record di 64-18) arriva alle Finals dopo aver battuto gli Indiana Pacers (4-0), i Miami Heat (4-1) e i Cleveland Cavaliers (4-1). I Dallas Mavericks, testa di serie numero 5 nella Western Conference (con un record 50-32), hanno invece sconfitto i Los Angeles Clippers (4-2), gli Oklahoma City Thunder (4-2) e i Minnesota Timberwolves (4-1).

Si comincia nella notte tra giovedì 6 e venerdì 7 giugno alle 2.30 del mattino con gara-1 al TD Garden di Boston.
Tutte le partite saranno in diretta con commento in italiano su Sky Sport Uno, Sky Sport NBA e in streaming su NOW e NBA League Pass.

PROGRAMMA:

GARA-1 | BOSTON CELTICS vs DALLAS MAVERICKS: notte tra giovedì 6 e venerdì 7 giugno alle 2.30
GARA-2 | BOSTON CELTICS vs DALLAS MAVERICKS: notte tra domenica 9 e lunedì 10 giugno alle 2.00
GARA-3 | DALLAS MAVERICKS vs BOSTON CELTICS: notte tra mercoledì 12 e giovedì 13 giugno alle 2.30
GARA-4 | DALLAS MAVERICKS vs BOSTON CELTICS: notte tra venerdì 14 e sabato 15 giugno alle 2.30
GARA-5* | BOSTON CELTICS vs DALLAS MAVERICKS: notte tra lunedì 17 e martedì 18 giugno alle 2.30
GARA-6* | DALLAS MAVERICKS vs BOSTON CELTICS: notte tra giovedì 20 e venerdì 21 giugno alle 2.30
GARA-7* | BOSTON CELTICS vs DALLAS MAVERICKS: notte tra domenica 23 e lunedì 24 giugno alle 2.00
* Se necessaria

2024 NBA FINALS STORYLINES

VARIETY SHOW: L’NBA avrà un campione diverso per la sesta stagione consecutiva.

  • L’unica altra volta nella storia della lega che ha visto sei campioni diversi in un arco di sei stagioni è stata dal 1974-75 al 1979-1980.
  • I Celtics o i Mavericks succederanno ai Raptors (2018-19), ai Lakers (2019-20), ai Bucks (2020-21), ai Warriors (2021-22) e ai Nuggets (2022-23)

FINALS FIRST: Boston e Dallas si affronteranno per la prima volta nelle NBA Finals, diventando così il quinto incontro inedito nelle ultime sei stagioni.

  • Celtics-Mavericks segue Raptors-Warriors (2018-19), Lakers-Heat (2019-20), Bucks-Suns (2020-21) e Nuggets-Heat (2022-23
  • Celtics-Warriors (2021-22) è stata la seconda volta che le due franchigie si sono affrontate alle Finali.

SPREADING THE WEALTH: Dallas è la quinta squadra diversa a laurearsi campione della Western Conference nelle ultime cinque stagioni.

  • È la prima volta che si registrano cinque diversi vincitori della Western Conference nell’arco di cinque stagioni, dopo la striscia di sei stagioni tra il 1972-73 e il 1977-78.
  • I Mavericks succedono ai Lakers (2019-20), ai Suns (2020-21), ai Warriors (2021-22) e ai Nuggets (2022-23)

KEEN ON 18: I Celtics sono a caccia del loro 18° titolo NBA, che consentirebbe loro di raggiungere i Lakers per il maggior numero di titoli nella storia della lega.

  • Boston ha vinto il suo ultimo campionato NBA nella stagione 2007-2008. I Celtics hanno un record di 17-5 nelle loro precedenti 22 partecipazioni alle NBA Finals.
  • Boston è alle finali NBA per la seconda volta nelle ultime tre stagioni, dopo aver perso contro Golden State nelle Finals del 2022.

SECOND HELPING: Dallas è alla ricerca del suo secondo titolo NBA dopo aver conquistato il primo nella stagione 2010-11, che ha rappresentato anche la sua ultima apparizione alle NBA Finals prima di quest’anno.

  • I Mavericks hanno raggiunto le NBA Finals per la terza volta nelle ultime 19 stagioni, dopo non esserci riusciti in nessuna delle loro prime 25 stagioni.

LEADING MEN: Le NBA Finals vedranno affrontarsi due cinque volte NBA All-Star e All-NBA First Team 2023- 24 che per la prima volta cercheranno di vincere un titolo NBA: il venticinquenne Luka Dončić di Dallas e il ventiseienne Jayson Tatum di Boston.

LUKA MAGIC: Luka Dončić di Dallas, il miglior marcatore dell’NBA nel 2023-24, debutta alle NBA Finals: un’altra pietra miliare della straordinaria carriera dello sloveno, iniziata sei anni fa.

  • Dončić è stato nominato NBA All-Star e All-NBA First Team in ognuna delle ultime cinque stagioni.
  • Dončić è il primo giocatore ad ottenere almeno cinque riconoscimenti NBA All-Star e cinque riconoscimenti All-NBA First Team nelle sue prime sei stagioni dopo Tim Duncan.
  • La sua media di 31,1 punti a partita nei playoff è la seconda più alta nella storia dell’NBA, dopo quella di Michael Jordan (33,4 punti a partita).

TATUM’S TIME: Jayson Tatum, di Boston, punta a coronare una serie impressionante di successi che dura da sette anni con il suo primo titolo NBA.

  • In sette stagioni NBA, Tatum ha raggiunto ogni anno i playoff, cinque volte le finali della Eastern Conference e due volte le NBA Finals.
  • Tatum è stato un NBA All-Star in ognuna delle ultime cinque stagioni e nominato All-NBA First Team in ognuna delle ultime tre stagioni.

HIGH FIVE: Dallas cercherà di diventare la prima squadra testa di serie n. 5 a vincere un titolo NBA da quando, 40 anni fa, è stato introdotto l’attuale formato dei playoff a 16 squadre (stagione 1983-84).

  • Dalla stagione 1983-84 solo una squadra classificata quarta o inferiore ha vinto un campionato NBA: i Rockets del 1994-95, classificati sesti nella Western Conference.
  • I Mavericks insieme agli Heat del 2019-20 sono l’unica testa di serie numero cinque a raggiungere le NBA Finals dalla stagione 1983-84 (Miami perse contro i Lakers nella bolla).
  • Derrick Jones Jr. dei Mavs, ha anche giocato negli Heat, quinta classificata.

DYNAMIC DUOS: Jayson Tatum, cinque volte All-Star NBA, e Jaylen Brown, tre volte All-Star dei Boston Celtics, affronteranno il cinque volte All-Star Luka Dončić e l’otto volte All-Star Kyrie Irving dei Dallas Mavericks.

  • Tatum e Brown hanno raggiunto cinque finali della Eastern Conference e due NBA Finals in sette stagioni insieme.
  • Dončić e Irving hanno raggiunto le NBA Finals nella loro prima stagione completa come compagni di squadra.

MUST-SEE KYRIE: Dopo la straordinaria performance nelle finali della Western Conference, Kyrie Irving di Dallas torna alle NBA Finals per la prima volta dal 2017 e punta al suo secondo titolo NBA.

  • L’indimenticabile tiro da tre di Irving a meno di un minuto dalla fine del quarto quarto ha permesso a Cleveland di sconfiggere Golden State in Gara 7 delle Finali NBA 2016.
  • Irving è uno dei due giocatori dei Mavericks ad aver già vinto un titolo NBA, insieme a Markieff Morris (2019-20 con i Lakers).

JB TO A T: L’MVP delle Eastern Conference Finals Jaylen Brown di Boston arriva alle NBA Finals con una media di 29,8 punti e il 51,7% dal campo contro Indiana nell’ultimo turno.

  • Brown sta cercando di vincere il suo primo titolo NBA al termine della sua ottava stagione con i Celtics, diventando così il giocatore più longevo della squadra.
  • Brown potrebbe essere uno dei principali difensori di Luka Dončić in questa serie.

BACKCOURT BONANZA: La serie mette in mostra due giocatori offensivi fenomenali (Luka Dončić e Kyrie Irving di Dallas) contro due difensori d’élite (Jrue Holiday e Derrick White di Boston).

  • L’opinionista di TNT ed ex allenatore NBA Stan Van Gundy ha definito Dončić e Irving il backcourt offensivo più talentuoso della storia dell’NBA.
  • Holiday e White sono stati entrambi inseriti nell’NBA All-Defensive Second Team 2023-24 – il sesto riconoscimento All-Defensive Team nelle ultime sette stagioni per Holiday e il secondo consecutivo per White.
  • Holiday e White sono tra le guardie più complete dell’NBA.

HOLIDAY MODE: Jrue Holiday è l’unico giocatore del roster dei Celtics ad aver già vinto un campionato NBA, conquistato con i Bucks nella stagione 2020-21.

  • Holiday è alla sua prima stagione con Boston dopo essere stato preso da Milwaukee alla vigilia della stagione 2023-24.
  • Holiday è stato due volte NBA All-Star e sei volte NBA All-Defensive Team.

FAMILIAR FOE: L’otto volte All-Star NBA Kyrie Irving di Dallas e l’All-Star Kristaps Porziņģis di Boston affronteranno entrambi una loro ex squadra nelle NBA Finals (a condizione che Porziņģis sia in grado di rientrare dopo aver saltato le ultime 10 partite per un infortunio al polpaccio).

  • Irving ha giocato due stagioni con Boston, 2017-18 e 2018-19; prima di firmare con Brooklyn come free agent.
  • Porziņģis ha giocato 21⁄2 stagioni con Dallas dal 2019-20 al 2021-22; è stato ceduto a Washington nel febbraio 2022.

CHALLENGING PATH: Dopo aver sconfitto tre delle prime quattro teste di serie della Western Conference per raggiungere le NBA Finals per la prima volta in 13 anni, i Mavericks affrontano la prima testa di serie, i Celtics, che hanno ottenuto un record di 64-18 nella stagione regolare, 12-2 nei primi tre turni dei playoff e si presentano alle Finals con una striscia vincente di sette partite.

BACK WITH A VENGEANCE: Dallas ha raggiunto le NBA Finals una stagione dopo essersi classificata all’undicesimo posto nella Western Conference e non essersi qualificata né per i play-in né per i playoff.

  • I Mavericks potrebbero unirsi ai Warriors del 2021-22, ai Lakers del 2019-20 e ai Celtics del 2007-08 come le ultime squadre a vincere un titolo NBA nella stagione successiva a quella in cui hanno mancato i playoff.
  • Tra i primi sei giocatori di Dallas per minuti giocati in questa postseason, Luka Dončić è l’unico che figurava nel roster della squadra in apertura della scorsa stagione.

KIDD’S QUEST: L’allenatore Jason Kidd vuole guidare i Mavericks al loro secondo titolo NBA 14 anni dopo averli aiutati a vincere il primo durante la sua carriera da giocatore professionista.

  • Kidd può diventare l’ottava persona a vincere un titolo NBA come giocatore e capo allenatore con la stessa franchigia – un gruppo che comprende le leggende NBA Bill Russell (con i Celtics) e Pat Riley (con i Lakers).
  • Kidd, membro del 75° Anniversary Team della NBA, era la guardia titolare del roster dei Mavericks nel 2010-11
  • Kidd è stato selezionato dai Mavericks con la seconda scelta nel Draft NBA del 1994 e ha giocato otto stagioni nell’arco di due periodi con la franchigia.

QUICK STUDY: Joe Mazzulla, capo allenatore di Boston, ha la possibilità di vincere un titolo NBA all’età di 35 anni, nella sua seconda stagione da capo allenatore NBA.

  • Mazzulla – che compirà 36 anni il 30 giugno – è il più giovane capo-allenatore a raggiungere le NBA Finals dalla stagione 1968-69, quando il 35enne Bill Russell condusse i Celtics al titolo NBA come capo-allenatore per il secondo anno consecutivo.

COACHING MILESTONE: Con Jason Kidd di Dallas e Joe Mazzulla di Boston in panchina, le NBA Finals hanno per la seconda volta due head coach di colore.

  • Questa è la prima NBA Finals con due allenatori di colore dal 1975, quando Al Attles dei Warriors allenò contro K.C. Jones dei Washington Bullets.
  • In Gara 1 delle NBA Finals 2017, l’assistente allenatore di Golden State Mike Brown ha svolto il ruolo di capo allenatore e ha allenato contro Tyronn Lue di Cleveland. Steve Kerr, capo allenatore dei Warriors è poi tornato per gara 2 e ha allenato il resto della serie.
  • Kidd o Mazzulla vinceranno per la prima volta un titolo NBA come head coach.

DEADLINE DIFFERENCE: Dallas è “esplosa” dopo che il General Manager Nico Harrison ha acquistato due giocatori titolari del frontcourt – Daniel Gafford e P.J. Washington Jr – durante la trade deadline dell’8 febbraio.

  • I Mavericks sono andati 22-9 dopo la trade deadline rispetto al 28-23 precedente. Il bilancio dopo la trade deadline includeva un record di 18-3 con Gafford nella starting lineup.
  • La difesa ad alta intensità di Gafford e le conclusioni in alley-oop, il tiro da tre punti e la solida difesa di Washington hanno risollevato Dallas in entrambi i lati del campo.

CROWNING ACHIEVEMENT: Il cinque volte All-Star NBA Al Horford di Boston – uno dei migliori e più stimati giocatori della sua generazione – punta a vincere il suo primo titolo NBA al termine della sua 17a stagione.

  • Horford ha la possibilità di diventare il quarto giocatore a vincere il suo 1° campionato NBA alla 17esima stagione, dopo Juwan Howard (18a stagione), Kevin Willis (18a stagione) e l’attuale allenatore di Dallas Jason Kidd (17a stagione).
  • Horford ha compiuto 38 anni il 3 giugno.

EXECUTIVE ACTION: Brad Stevens, President of Basketball Operations dei Celtics, è stato nominato dirigente dell’anno 2023-24 della NBA Basketball Executive dopo aver ingaggiato gli ex All-Star della NBA Jrue Holiday e Kristaps Porziņģis a inizio stagione.

  • Holiday e Porziņģis si sono integrati perfettamente con il nucleo di Jayson Tatum, Jaylen Brown, Derrick White e Al Horford.
  • Nelle 11 stagioni di Stevens con i Celtics (otto come capo allenatore e tre come presidente), Boston ha raggiunto i playoff 10 volte, le finali della Eastern Conference sei volte e le NBA Finals due volte.

WINNING FORMULA: Boston e Dallas sono stati esempi di continuità in questa era NBA

  • Nelle ultime 24 stagioni (2000-01 – 2023-24), i Celtics sono in testa alla NBA con 20 partecipazioni ai playoff e i Mavericks sono al secondo posto con 19 (come gli Spurs).
  • Boston e Dallas puntano entrambe al secondo titolo NBA in questo arco di tempo.

SMOOTH C’S: Il record complessivo dei Celtics di 76-20 (.792) in questa stagione – 64-18 nella stagione regolare e 12-2 nei playoff – è uno dei migliori della storia recente per quanto riguarda l’accesso alle NBA Finals.

  • Boston è la quinta squadra nelle ultime 25 stagioni – e la prima dopo i Warriors del 2016-17 – ad accedere alle NBA Finals con 20 o meno sconfitte tra stagione regolare e playoff.
  • I Celtics hanno disputato la loro migliore stagione regolare dal 2007-08, l’ultima volta che hanno vinto il campionato NBA.
  • I Celtics sono la prima squadra con due o meno sconfitte in una singola postseason ad accedere alle NBA Finals da quando i Cavaliers e i Warriors ci riuscirono entrambi nella stagione 2016-17.

KILLER COMBO: L’aggiunta di metà stagione Daniel Gafford e il rookie Dereck Lively II hanno formato un formidabile tandem di centri per Dallas, grazie alla loro capacità di proteggere il canestro e di concludere i passaggi alley-oop di Luka Dončić.

  • Gafford ha iniziato la stagione con i Wizards e mentre Lively ha esordito come rookie 19enne con una media di circa 20 minuti a partita nella sua unica stagione universitaria a Duke, i due si sono integrati per consolidare il frontcourt dei Mavericks in entrambi i lati del campo.
  • Gafford è risultato il miglior giocatore della stagione regolare NBA 2023-24 per percentuale di tiro dal campo (72,5%).
  • Lively ha realizzato tutti e 16 i suoi tiri dal campo nelle finali della Western Conference.

COMMON BONDS: Quarantotto giocatori hanno giocato in entrambe le squadre delle NBA Finals, compresi tre giocatori in questa serie: Kristaps Porziņģis di Boston e Kyrie Irving e Dwight Powell di Dallas.

  • Anche l’assistente allenatore dei Celtics Sam Cassell e l’Assistant General Manager/Vice President of Player Personnel dei Mavericks Michael Finley hanno lavorato per entrambe le squadre.
  • Tra gli altri figurano il tre volte NBA All-Star Antoine Walker e il Sesto Uomo dell’Anno 2008-09 Jason Terry, campione NBA con Dallas nel 2010-2011.

DEEP IMPACT: L’importanza del tiro da 3 per le due squadre delle NBA Finals

  • Nella regular season e nei playoff, Boston e Dallas si sono classificate rispettivamente al primo e al terzo posto nella NBA per quanto riguarda i tiri da tre punti realizzati a partita.
  • Nella regular season, i Celtics sono risultati primi e i Mavericks secondi per tiri da tre tentati.

ROAD WARRIORS: I Celtics e i Mavericks hanno avuto risultati positivi in trasferta nei playoff.

  • Boston è imbattuta in trasferta in questa postseason (6-0).
  • Dallas ha vinto cinque partite di fila nei playoff ed è 7-2 in trasferta in questa postseason.
  • Entrambe le squadre hanno un record peggiore in casa che in trasferta nei playoff: i Celtics sono 6-2 al TD Garden e i Mavericks sono 5-3 all’American Airlines Center.

You may also like

Lascia un commento