fbpx
Home NBANBA News Brooklyn Nets, primi tagli al roster

Brooklyn Nets, primi tagli al roster

di Giovanni Oriolo

I Brooklyn Nets hanno compiuto i primi tagli, e a farne le spese sono stati Jeremy Senglin, Milton Doyle e Akil Mitchell. Il tutto è stato reso ufficiale con un comunicato stampa dalla franchigia.

Doyle è un prodotto della Loyola University di Chicago si era reso eleggibile al draft di quest’anno, senza essere scelto ma venendo invitato in Summer League dai i Nets, Senglin, viene dalla Weber State University, era stato preso per la Summer League sempre dai Nets, entrambi avevano un accordo semi-garantito con la franchigia dei Nets. I ragazzi avevano firmato meno di due mesi fa il loro contratto, ma entrambi nutrivano poche speranze di permanenza nel roster. I due però hanno la possibilità di mettersi in mostra con la squadra di Long Island Nets (franchigia di G-League legata a Brooklyn Nets) nella speranza che qualche club di livello li noti e gli proponga magari un contratto.

Mitchell, invece, non era alla prima esperienza con una franchigia di NBA, infatti aveva firmato già dei contratti con i Houston Rockets e i New York Knicks, senza però mai riuscire a iniziare la stagione in NBA. Il giocatore panamense era già nei radar dei Nets l’anno scorso, quando a metà anno arrivò a Long Island Nets, e questa estate puntava al grande salto, ma ancora una volta è costretto a rinunciare al sogno di giocare in NBA. Mitchell aveva cominciato gli allenamenti, con la squadra di coach Atkinson a fine settembre, ma la sua esperienza è durata meno di un mese. Anche per lui potrebbe esserci l’occasione di rifarsi, e dimostrare il suo talento, con la squadra di G-League dei Brooklyn Nets.

Ora il roster dei Brooklyn è composto da 17 giocatori, il che obbligherà la franchigia a fare, almeno, altri due tagli entro il 17 ottobre.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi