fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsBoston Celtics Celtics, offerti 80 milioni in 4 anni a Brown, ma il giocatore tentenna

Celtics, offerti 80 milioni in 4 anni a Brown, ma il giocatore tentenna

di Francesco Catalano

Continua la trattativa tra i Boston Celtics e Jaylen Brown per l’estensione contrattuale. Il GM Danny Ainge ha offerto un contratto da 80 milioni in quattro anni. Sembra però che il giocatore non sia pienamente soddisfatto dell’offerta e voglia una cifra più sostanziosa. Infatti, la free agency avvenire sarà una delle più carenti di talento degli ultimi anni e lo stesso Brown potrebbe rappresentare un pezzo pregiato. Il prodotto di California è stato scelto dai Celtics al Draft 2016 con la terza scelta assoluta e ora è eleggibile per l’estensione del suo contratto da rookie. La data ultima per poter portare a termine l’operazione è lunedì, momento dal quale scadrà il termine ultimo per l’estensione dei rookie. Se l’accordo tra le due parti non andrà in porto, Brown al termine della stagione 2019/20 sarà unrestricted free-agent.

View this post on Instagram

🔥😤🔥

A post shared by Boston Celtics (@celtics) on

Nell’ultima stagione il giovane giocatore ha trovato poco spazio, anche se è sempre stato uno dei pupilli di coach Brad Stevens. Quest’anno dopo gli addii di Kyrie Irving e Al Horford e gli arrivi di Kemba Walker ed Enes Kanter avrà sicuramente più spazio. La sua versatilità che gli permette di giocare sia da ala piccola che da guardia è un’arma importante. Inoltre, gode di ottimo atletismo, buona esplosività in campo e un discreto tiro. Quando ha dovuto assumersi più responsabilità lo ha fatto egregiamente senza sentire troppo la pressione, come nei palyoffs del 2018.

Quest’anno dopo Kemba Walker, Jayson Tatum e (forse) Gordon Hayward, potrebbe essere lui la soluzione offensiva più prolifica. Nel quintetto titolare si giocherà il posto con Marcus Smart, anche se quest’ultimo è un pilastro imprescindibile per la difesa di Stevens. Sarà però almeno senza ombra di dubbio il sesto uomo della squadra, salvo infortuni.

Tuttavia, è giusto ribadire, che i Celtics non hanno molto feeling con le estensioni contrattuali dei rookie. Risalendo indietro nel tempo, l’ultima è stata quella nel 2009 di Rajon Rondo con un contratto da 55 milioni in cinque anni. Intanto, Brown e la dirigenza biancoverde hanno tempo finito a lunedì per trovare un accordo.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi