Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsChicago Bulls Donovan su Caruso: “Gioca duro, va gestito”

Donovan su Caruso: “Gioca duro, va gestito”

di Marco Tarantino
Caruso ai bulls con la city edition

I Chicago Bulls e la loro difesa non possono fare a meno di un giocatore dall’attitudine trascinante qual è Alex Caruso, soprattutto dopo le mancante notizie sul possibile rientro del play titolare della squadra, Lonzo Ball, ancora in misteriose condizioni di dolore non specificate.

Per questo motivo e per evitare anche problemi di natura fisica che lo hanno perseguitato la scorsa stagione (non sempre problemi fisici naturali ma si veda l’intervento di Allen contro i Bucks), i Chicago Bulls e Billy Donovan lo stanno gestendo a livello fisico e al primo problema lo mettono a riposo in allenamento oppure in gare.

Ne ha parlato al Chicago Sun-Times proprio l’head coach Billy Donovan: “Sto solo cercando di essere coscienzioso riguardo i suoi minuti e  soprattuto cerco di evitare che giochi a livello intenso in stagione per lunghi tratti. Dal mio punto di vista, ci saranno alcune notti in cui avrà più di 30 minuti, altre magari meno. Per la maggior parte della stagione cerchermo di gestire quanto duramente gioca in relazione al numero di minuti che resta sul parquet”.

In stagione Alex Caruso è sceso in campo per 20 volte, molteo considerando il totale di 41 della passata stagione intera. In 4 partite è partito in quintetto, mentre nelle altre ha guidato con la solita determinazione, la second unit di Chicago. Viaggia a 25.7 minuti di media, meno rispetto ai 28 dello scorso anno. I numeri anche ne stanno risentendo lato offensivo: è passato da 7.4 punti di media a 5.4 (il suo minimo dalla stagione da rookie ai Lakers), 1.5 palle perse (tantissime per un giocatore attento a non perdere possessi), 3.7 assist, 3 rimbalzi e 1.5 palle rubate. Il suo apporto deve migliorare affinché Chicago riesca a risalire le zone nobili a Est e riprendersi una posizione da playoffs.

Con 4 vittorie nelle ultime 10 il record è altamente negativo, ma 3 vittorie nelle ultime 4 (contro Celtics, Bucks e Jazz) dimostrano un cambio di passo evidente. 9 vittorie-11 sconfitte il record con già 7.5 gare di distacco dalla capolista Boston (battuta due volte in stagione su due confronti). 

Riuscirà Chicago a qualificarsi ai playoffs secondo te? 

 

You may also like

Lascia un commento