fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsHouston Rockets Mercato NBA, Gerald Green ha ricevuto offerte per giocare a Orlando ma ha detto no

Mercato NBA, Gerald Green ha ricevuto offerte per giocare a Orlando ma ha detto no

di Giovanni Oriolo

In queste settimane abbiamo viste diverse firme di giocatori NBA, arrivati per sostituire i giocatori che non potranno andare a chiudere la stagione a Orlando.

Proprio qualche ore fa è arrivata la notizia l’ultimo forfait, il giocatore in questione è Spencer Dinwiddie (che non giocherà causa positività al COVID-19). Tra i tanti giocatori che hanno chiuso accordi con una franchigia NBA, però non compare il nome di Gerald Green, guardia/ala piccola ex di tante franchigie e prezioso veterano. La sua qualità di uscire dalla panchina e produrre punti (oltre che la sua pericolosità da oltre l’arco) poteva tornare comodo a diversi coach.

Il giocatore texano ha però rivelato a NBCSports.com di aver ricevuto offerte per tornare a giocare a luglio, ma che ha rifiutato per motivi strettamente familiari.

Gerald Green, no alle offerte per tornare a giocare per motivi familiari

L’ex Celtics ha subito un brutto infortunio al piede lo scorso autunno che lo ho costretto a saltare tutta la stagione. I Rockets, a gennaio, lo hanno scambiato nelle trade a quattro squadre di Clint Capela ed è finito ai Nuggets, che lo hanno tagliato.

Tuttavia, la pausa ha permesso a Green di recuperare al meglio e avrebbe potuto firmare con una squadra per giocare la post-season a Orlando. Ma è stato lo stesso giocatore a non voler tornare e preferisce riprendere l’attività agonistica la prossima stagione.

Proprio qualche giorno fa, inoltre, il GM dei Rockets Daryl Morey aveva fatto sapere che anche loro avrebbero voluto parlare con Green per una nuovo accordo. Però la franchigia texana non avrebbe potuto comunque firmare il giocatore, perché il regolamento NBA impedisce di ri-firmare i giocatori che scambiati dalla squadra a stagione in corso.

L’ex campione della gara della schiacciate del 2007, in 15 anni di carriera (non tutti passati in NBA) ha indossato diverse maglie. La prima è stata quella dei Boston Celtics, che lo hanno scelto nel 2005 con la 18esima chiamata assoluta. successivamente ha giocato per T’Wolves, Mavs, (parentesi in Russia, Cina e D-League), Nets, Pacers, Suns, Heat, di nuovo Celtics e Rockets.

In carriera Gerald Green viaggia a una media di 9.7 punti e 2.5 rimbalzi, tirando con il 41.7% dal campo, il 36.1 da 3 punti e l’81.8% ai liberi. Nell’ultima stagione si era confermato un giocatore affidabile dalla panchina, soprattutto in una squadra che estremizza il tiro dalla lunga distanza come quella di coach D’Antoni.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi