fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationMercato NBA, ultime notizie su scambi e trattative Sacramento Kings, Divac e Walton resteranno anche la prossima stagione

Sacramento Kings, Divac e Walton resteranno anche la prossima stagione

di Giovanni Oriolo

La ripresa della regular season NBA sembra ormai impossibile e i playoffs sempre più in bilico, quindi per diverse franchigie è ora di tirare le somme. I primi sono stati i Chicago Bulls, che già attivi da dicembre, hanno da poco cambiato l’intero front office.

Già a febbraio però, il proprietario dei Sacramento Kings Vivek Ranadivé si era dichiarato scontento della situazione e deluso per l’andamento della stagione: dito puntato principalmente su Vlade Divac e Luke Walton (GM e coach dei californiani). Nonostante le dichiarazioni sembra che Ranadivé voglia dare un’ultima possibilità a Divac e soci per creare una squadra adatta per raggiungere la post-season la prossima stagione.

Ennesima stagione tra alti e bassi e senza playoffs, il proprietario dei Sacramento Kings scontento dei risultati

La stagione della franchigia di Sacramento è stato una serie di alti e bassi (soprattutto bassi). Quest’anno, dopo un inizio di stagione che sembrava escluderli dalla corsa playoffs, e uno record di 15-29, i Kings hanno migliorato il rendimento e realizzato una striscia di 13 vittorie e 7 sconfitte. I ragazzi di coach Walton, prima della pausa, erano riusciti a risalire fino all’undicesimo posto, a sole 4 vittorie dall’ottavo posto (l’ultimo disponibile per i playoffs).

Nel complesso, la stagione dei Kings è da considerarsi deludente e il finale (se sarà quello) non potrà salvare l’ennesimo anno mediocre. Dovendo spezzare una lancia a favore di coach e dirigenza, però, c’è da dire che gli infortuni di Marvin Bagley e De’Aaron Fox non hanno aiutato una franchigia che si basava soprattutto sull’apporto delle due promesse. Anche il mancato accordo con Bogdanovic in autunno ha un poco scosso l’ambiente, con il nome del serbo che era finito in diverse trattative, prima di decidere di puntare sul rinnovo in estate.

Divac e il suo staff sembrano essere arrivati alla famosa ultima spiaggia; o si crea un roster da playoffs subito o si torna a casa. A complicare la missione dell’ex giocatore dei Lakers è ci saranno diversi problemi da affrontare nella prossima off-season. La free agency 2020 scarseggia di talento rispetto alle precedenti, entrerà in vigore il contratto quadriennale a cifre importanti di Buddy Hield che si aggiungerà a quello già in essere di Harrison Barnes, i Kings dovranno trovare un modo per trattenere Bogdan Bogdanovic, che sarà restricted free agent. Come se tutto questo fosse poco, ad ottobre, ci sarà la scadenza per il rinnovo del contratto da rookie di De’Aaron Fox (che immaginiamo non chiederà poco).

In conclusione, portare questi Kings ai playoffs 2021, considerando anche la competizione ad Ovest, sarà veramente dura. In più, altri due fattori non giocano a favore del team di Sacramento.

L’eventuale cancellazione della post-season di quest’anno potrebbe complicare ancora le cose, con tante franchigie che vorranno rifarsi. Come seconda cosa per il draft di quest’anno, già privo del grande talento, non si potranno fare i workout, gli incontri di persona (solo online) e i test fisici. Questo renderà più difficile la scelta e più facile prendere un granchio.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi