Buddy Hield: Sei del 1992 o del 1993? | Nba Passion
127414
post-template-default,single,single-post,postid-127414,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,cookies-not-set,qode-news-2.0.1,ajax_updown,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Buddy Hield: Sei del 1992 o del 1993?

Buddy Hield: Sei del 1992 o del 1993?

Buddy Hield, lo scorso lunedì, ha festeggiato il suo compleanno. Secondo i dettagli del sito dell’NBA, infatti, l’ex Pelicans è nato il 17 Dicembre 1993, e dunque avrebbe 25 anni.

Tale notizia, però, sembrerebbe sbagliata: infatti, per ammissione dello stesso giocatore, egli in realtà sarebbe nato nel 1992, cioè un anno prima della data riportata su tutti i siti ufficiali.

BUDDY HIELD: LE RIVELAZIONI DELLA GUARDIA SULLA SUA ETA’

Buddy Hield

Buddy Hield, ai Kings dal 2017

In particolare, secondo la NBC Sports, è stato lo stesso numero 24 dei Kings ad ammettere tale circostanza.

La colpa di tale errore presente sul sito NBA non è mia ma è loro. Quando l’ho letto su Wikipedia non volevo crederci, tanto che anche mia madre mi ha chiesto spiegazioni in merito.

Hield,  alla seconda stagione a Sacramento, è nato alle Bahamas il 17 Dicembre del 1992, e tale anno è riportato sia sui suoi documenti che sulla sua patente di guida. Inoltre, di questa data sono al corrente anche il gm dei Kings Vlade Divac e l’intero staff dirigenziale, come da questi ultimi confermato.

Nel ricevere tale notizia, molti addetti ai lavori si sono chiesti se forse i Pelicans sapevano di tale refuso o se, in realtà, erano al corrente della reale età del prodotto di Oklahoma. Hield, infatti, è stato scelto nel draft 2016, all’età di 24 anni da NOLA come sesta scelta assoluta, puntando molto sulle potenzialità del nativo bahamense.


La guardia dei Re, allo stato attuale, sta disputando la sua migliore stagione, a livello di statistiche, da quando è entrato ufficialmente nella lega americana. I numeri totalizzati fino a questo momento, infatti, parlano molto chiaramente in proposito:

  • 19,9 punti
  • 5 rimbalzi
  • 2,5 assist
  • 47,9 FG%
  • 43,3 3P%

Nonostante questo, comunque, la stagione molto positiva del (probabile) 26 enne rischia di essere rovinata da questo banale errore anagrafico. Oltreché a costargli un danno d’immagine, Hield potrebbe pagare anche a livello economico questo refuso sulla sua età, data la vicina scadenza del suo contratto con la franchigia californiana. Un anno in più, nel mondo del basket, si conta eccome.

Tommaso Ranieri
tommi-ranieri@hotmail.it

Studente di Giurisprudenza, amante del basket, in modo particolare del campionato NBA, e dello sport in generale.

No Comments

Post A Comment