fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsBoston Celtics Celtics, Jayson Tatum e la classifica senza il vantaggio del campo casalingo

Celtics, Jayson Tatum e la classifica senza il vantaggio del campo casalingo

di Lorenzo Brancati

Per ovvi motivi, ad Orlando mancherà quello che di solito è il fine ultimo di qualsiasi stagione regolare NBA: il vantaggio del campo casalingo ai playoffs. Non per questo, però, i Boston Celtics di Jayson Tatum sottovaluteranno le 8 gare valide per la classifica finale che li separano dall’inizio della post-season. A raccontarlo è il numero 0 dei suoi, ospite dell’emittente televisiva TNT.

Interrogato a riguardo da Shaquille O’Neal, Tatum ha risposto: “Chiaramente la posizione in classifica non conterà dal punto di vista del vantaggio del campo. Ma noi vogliamo affrontare il tutto una partita alla volta. E vogliamo vincerle tutte. Se perderemo non ci diremo ‘Non fa nulla tanto non ci sarà il campo casalingo’. Vogliamo migliorare come singoli e come squadra. In ogni partita. Vedremo ai playoffs chi ci troveremo davanti.”

Il giocatore dei Celtics ha poi continuato parlando della situazione che ha iniziato ad assaporare nelle prime tre gare amichevoli di questi giorni: “Si tratta di un contesto unico, senza tifosi, senza campi di casa. Sarà una gara a chi riuscirà per primo a rendere il tutto la nuova normalità. A chi riuscirà ad adattarsi più velocemente, oltre che a giocare duro e bene. Ma soprattutto a riuscire ad adattarsi, concentrarsi e dimenticarsi tutte le distrazioni della bolla.”

I Celtics di Tatum verso i playoffs

I Celtics di Tatum giocheranno nella notte contro i Milwaukee Bucks, nella loro prima gara valevole per la classifica finale. Si affacciano a queste due settimane di partite forti del terzo posto nella Eastern Conference, a 3 gare di distanza dal secondo, occupato dai Toronto Raptors. Alle loro spalle scalpitano invece i Miami Heat, a 2.5.

Uno dei fattori principali per il successo di Boston sarà il recupero di Kemba Walker, che contro i Phoenix Suns era tornato sul parquet per 9 minuti. Non sarà facile uscire vincitori da un Est più agguerrito che mai, che oltre alle pretendenti già citate include i troppo spesso sottovalutati Philadelphia 76ers e la potenziale mina vagante Indiana Pacers, in caso di rientro di Victor Oladipo.

Insomma, il vantaggio del campo casalingo sarà pure annullato, ma più in alto si arriverà, maggiori saranno le possibilità di evitare incontri mortiferi già al primo round dei playoffs.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi