Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsCharlotte Hornets Corsa play-in Ovest: OKC perde contro Charlotte, Warriors OK in rimonta

Corsa play-in Ovest: OKC perde contro Charlotte, Warriors OK in rimonta

di Michele Gibin
PJ Washington

Due risultati importanti nella notte NBA in chiave play-in a Ovest, con la vittoria dei Golden State Warriors contro i New Orleans Pelicans, e la sconfitta inattesa degli Oklahoma City Thunder contro gli Charlotte Hornets, che hanno ridisegnato di novo la classifica dal sesto al decimo posto.

Gli Warriors hanno vinto in rimonta in casa per 120-109 al Chase Center contro i Pelicans, dopo essere stati in svantaggio di 20 punti nel primo tempo. Stephen Curry ha segnato 39 punti finali con 8 su 15 al tiro da tre e 8 rimbalzi con 8 assist, Jordan Poole dalla panchina ci ha aggiunto 21 punti per battere Brandon Ingram e compagni: Draymond Green ha infine chiuso con 13 assist

Per NOLA sono 26 i punti per Ingram con 8 rimbalzi e 7 assist ma con 6 palle perse, Trey Murphy III ha segnato 21 punti con soli 9 tiri dal campo e 4 triple a bersaglio, i Pelicans hanno segnato però soli 20 punti in tutto il quarto quarto (35-20).

Klay Thompson ha chiuso con 17 punti e 5 su 11 al tiro da tre, e con 278 triple ha siglato il suo nuovo record personale di tiri da tre segnati in una stagione singola. Un risultato notevole se si considerano gli infortuni e i due anni persi ai box per il 4 volte campione NBA, Thompson ha saputo tornare a livelli offensivi simili a quelli toccati nel 2019, prima del lunghissimo stop.

Una vittoria che per Golden State (40-37) vale il sesto posto a Ovest con mezza partita di vantaggio sui Minnesota Timberwolves, e soprattutto con una partita piena sui New Orleans Pelicans (38-38). Ingram e compagni hanno fallito a loro volta un’occasione d’oro di staccare Los Angeles Lakers e Oklahoma City Thunder, le tre squadre si trovano ora separate da una sola partita di distacco.

A proposito di occasioni perse, quella mancata dai Thunder ha quasi dell’incredibile. OKC ha perso per 137-134 contro gli Charlotte Hornets in casa, subendo 43 punti da PJ Washington e concedendo il 55.3% al tiro e ben 16 rimbalzi offensivi alla squadra allenata da coach Steve Clifford. Gli Hornets si sono presentati al Paycom Center con un quintetto sperimentale, con Washington e Nick Richards, Theo Maledon, Bryce McGowens e Svi Mykhailiuk, e hanno mandato ben 7 uomini in doppia cifra, tutti i titolari e JT Thor e Kai Jones dalla panchina.

OKC non ha sfruttato le 18 palle perse di Charlotte, Isaiah Joe ha segnato 33 punti, Josh Giddey ha sfiorato la tripla doppia con 31 punti, 10 rimbalzi e 9 assist e il rookie Jalen Williams ha chiuso con altri 31 punti. Non è bastato, gli Hornets hanno segnato 44 punti nel quarto quarto, il solo PJ Washington ne ha segnati 22 nell’ultima frazione.

OKC, che è ora decima in classifica a pari record con i Dallas Mavericks undicesimi e che torneranno in campo mercoledì notte per il sorpasso, ha dimostrato contro Charlotte quanto Shai Gilgeous-Alexander (assente per via del back to back) sia buona parte dei motivi per cui i Thunder si siano trovati in gioco per i play-in, grazie anche a squadre come Portland Trail Blazers e Utah Jazz che hanno deciso di tirare i remi in barca a marzo.

You may also like

Lascia un commento