fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA News Wizards, Davis Bertans spiega il motivo del suo forfait a Orlando e replica a Fournier

Wizards, Davis Bertans spiega il motivo del suo forfait a Orlando e replica a Fournier

di Michele Gibin

Pochi giorni dopo la sua decisione di non giocare a Orlando alla ripresa della stagione NBA 2020 per tutelare salute e interessi, Davis Bertans degli Washington Wizards era stato attaccato da Evan Fournier degli Orlando Magic, che ne aveva messo in discussione la professionalità

Bertans, reduce a Washington dalla sua miglior stagione in carriera e che diventerà free agent al termine dell’annata, non ha voluto rischiare di incappare in infortuni seri alla vigilia di un momento così importante: gli Wizards hanno intenzione di trattenere il lungo lettone ex Spurs, che sarà però uno dei giocatori più inseguiti sul mercato a partire da (chissà) novembre.

E dopo alcune settimane di silenzio, Davis Bertans ha parlato della sua decisione, e anche dei giudizi di Fournier al “Basketball Network Show” su YouTube.

Ci sono state molte ragioni. La prima è che sarei diventato free agent e la squadra molto difficilmente avrebbe fatto i playoffs. In più il rischio di infortunarsi dopo due mesi di stop e inattività… in più, non avrei rivisto la mia famiglia per due mesi, per cui sono stati tutti fattori importanti“.

Bertans non è stato certo l’unico giocatore NBA a rinunciare alla “bolla” per ragioni personali. Avery Bradley (Lakers), Trevor Ariza (Trail Blazers), Willie Cauley-Stein (Mavericks), Wilson Chandler (Nets) sono stati solo alcuni degli assenti per scelta.

Anche il compagno di squadra di Davis Bertans e stella degli Wizards Bradley Beal aveva scelto di non giocare solo alla vigilia della partenza, per problemi fisici.

Per Bertans, la sua situazione contrattuale è stata comunque la motivazione principale, ed ha voluto ribadirlo lanciando una frecciata al “rivale” Fournier: “Se avessi avuto un altro anno di contratto a 19 milioni di dollari (il contratto di Fournier, ndr), non avrei avuto problemi a giocare a Orlando. A maggior ragione se la squadra avesse auto una chance di fare i playoffs. Sono due situazioni completamente diverse, bisognerebbe pensarci prima di parlare“.

Questo è quello che non va con la NBA oggi“. Fournier aveva scritto su Bertans: “Davvero, se pensa che vada bene stare seduti a guardare giocare i compagni senza essere infortunati, questo dice parecchio di lui (Bertans, ndr)”.

In stagione, Davis Bertans ha viaggiato a 14.5 punti e 4.5 rimbalzi di media, con il 42.4 % al tiro da tre punti in 54 partite.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi