fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsMilwaukee Bucks Bucks, 3 ore di incontro Lasry-Antetokounmpo: “Si a luxury tax per vincere”

Bucks, 3 ore di incontro Lasry-Antetokounmpo: “Si a luxury tax per vincere”

di Michele Gibin

E’ durato tre ore l’incontro tra Giannis Antetokounmpo e Mark Lasry, proprietario di maggioranza dei Milwaukee Bucks, un vertice chiesto dal giocatore greco per avere rassicurazioni sulle intenzioni e sulla direzione della squadra all’indomani della dolorosa eliminazione dai playoffs per mano dei Miami Heat.

Come riportato da Adrian Wojnarowski di ESPN, i Bucks avrebbero assicurato a Giannis che la squadra è pronta ad accollarsi la luxury tax per i prossimi anni nel tentativo di rinforzare il roster e tornare a giocare per il titolo NBA, Lasry, Antetokounmpo ed il suo agente Alex Saratsis averebbero discusso dei possibili miglioramenti per la squadra già a partire dalla prossima stagione.

Dopo l’eliminazione precoce, Antetokounmpo e i Bucks sono in una situazione delicata. Giannis dovrà decidere se impegnarsi a lungo termine con la squadra, firmando l’estensione al supermassimo salariale cui il greco avrà diritto a partire dalla off-season 2020.

Antetokounmpo potrebbe decidere di non firmare subito ed attendere il 2021 e la free agency.

La situazione salariale dei Milwaukee Bucks è altrettanti delicata: nell’estate 2019, il general manager Jon Horts ha blindato con contratti lunghi Khris Middleton, Brook Lopez e George Hill, nel marzo 2019 era arrivato il rinnovo quinquennale per Eric Bledsoe.

Al termine della stagione, i Bucks dovranno decidere se rinnovare inoltre i contratti di Sterling Brown e soprattutto Pat Connaughton, giocatore importante in uscita dalla panchina per coach Mike Budenholzer, mentre Wesley Matthews e Robin Lopez dovrebbero esercitare le player option sull’ultimo anno dei rispettivi contratti. Milwaukee potrebbe risparmiare circa 7 milioni di dollari infine sul salary cap 2020\21 non garantendo l’ultimo anno di contratto di Ersan Ilyasova, mai utilizzato da Budenholzer in questi playoffs.

L’eventuale nuovo contratto di Giannis Antetokounmpo, che potrà oscillare tra 220 ed i 250 milioni di dollari complessivi, non scatterebbe prima della stagione 2021\22.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi