fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA News Coach K su Team USA 2008: “Quando Kobe Bryant mi chiese: voglio marcare i più forti”

Coach K su Team USA 2008: “Quando Kobe Bryant mi chiese: voglio marcare i più forti”

di Michele Gibin

In attesa che il progetto di Dwyane Wade di trasformare l’esperienza olimpica del “Redeem Team” USA del 2008 in una serie TV prenda corpo, ci pensa coach K, Mike Krzyzewski a fornire ulteriore materiale, raccontando alcuni aneddoti in puro spirito Mamba Mentality su Kobe Bryant.

Kobe fu una delle star più grandi di quella squadra, assieme a Wade, LeBron James, Carmelo Anthony, Chris Paul, Dwight Howard e Jason Kidd. Team USA vinse il torneo olimpico di Pechino 2008 passeggiando sulle avversarie e giocando una splendida finale contro la Spagna dei fratelli Pau e Marc Gasol, di Rudy Fernandez, Juan Carlos Navarro, Ricky Rubio e Jorge Garbajosa.

Ospite del podcast “The Old Man and the Three” dell’ex giocatore di Duke J.J. Redick, coach Krzyzewski ha ricordato di quando Kobe Bryant si presentò a Las Vegas, dove USA Basketball tiene i suoi camp estivi di preparazione, con una richiesta.

Ci stavamo preparando per Pechino, volevamo costruire il gruppo coi veterani come Kidd, Chauncey Billups, Kobe“, spiega coach K “Ero col mio staff a Las Vegas e ad un certo punto alla porta bussa Kobe Bryant, che era arrivato due giorni prima di tutti, e ci dice: ‘voglio marcare sempre il miglior giocatore sul perimetro di ogni squadra contro cui giocheremo’ (…) poi Kobe fa silenzio, si china in avanti sulla scrivania, mi guarda con degli occhi da killer, come Jordan, e mi dice ‘ti prometto coach, che li distruggerò’“.

Sapeva che per vincere avrebbe dovuto cambiare, lui era il capocannoniere NBA ma per vincere le Olimpiadi dovevamo battere l’Argentina, e lui voleva marcare Manu Ginobili“, prosegue Krzyzewski “Ed è quello che successe, in semifinale Kobe marca Manu, andiamo in vantaggio di 20 punti poi Ginobili si fa male, lui perde interesse e l’Argentina torna sotto di 6. Lui era fatto così“.

Team USA avrebbe poi vinto quella semifinale per 101-81, Manu non avrebbe giocato la finale per la medaglia di bronzo poi vinta contro la Lituania. Kobe Bryant sarebbe stato in quel torneo il secondo miglior realizzatore della squadra, dietro a LeBron James.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi