fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsDenver Nuggets Nuggets, Murray: “I Lakers cercano di manipolare ogni chiamata, gli arbitri non hanno colpe”

Nuggets, Murray: “I Lakers cercano di manipolare ogni chiamata, gli arbitri non hanno colpe”

di Gabriele Melina

Gara 1 tra Denver Nuggets e Los Angeles Lakers è terminata, questa notte, sul 126-114 per la franchigia californiana. Nonostante l’esito del match sia da affidare più ai meriti della formazione di coach Frank Vogel, che ai demeriti di Jamal Murray e compagni, quest’ultimi hanno voluto comunque sottolineare una tendenza che l’incontro tenutosi quest’oggi ha seguito lungo i quarantotto minuti: l’eccessiva chiamata di falli a favore dei Lakers.

Nel secondo quarto, Los Angeles ha tirato ben 24 tiri liberi, di cui otto occorsi durante il parziale di 17-1 nei primi cinque minuti di frazione. La franchigia con il miglior record ad ovest non è riuscita a convertire tutti i tiri liberi ottenuti, tuttavia, ad aver infastidito i Nuggets non è stato tanto l’esito dei tiri liberi, ma il principio in partenza di chiamare così tanti falli.

Nikola Jokic ha commesso tre falli in 13 minuti, arrivando ad un totale di cinque prima dell’inizio del quarto quarto. Anche per Murray e Paul Millsap sono stati tre i falli nella sola prima metà. Di questa notevole carrellata di tiri liberi, i Lakers ne hanno mandati a bersaglio 27 su 37, aprendo le danze del quarto finale con un distacco di 24 punti. Ad aver acceso ancora di più gli animi dei giovani Nuggets, questa volta con rabbia nei confronti della terna arbitrale, è stato il fallo tecnico chiamato ai danni della point-guard canadese, e le sei palle perse messe a referto nel giro di pochi minuti

Nel post-partita, Murray non ha esitato ad evidenziare l’eccessiva quantità di falli fischiati a favore dei losangelini, quest’ultimi a quanto pare coinvolti nel manipolare tali chiamate.

Nuggets, Murray: “I Lakers cercano di manipolare ogni chiamata a loro favore”

Chi ha visto gara 1, si sarà reso conto di cosa è successo. I Lakers cercano di manipolare ogni chiamata, ad ogni fallo si avvicinano alla terna arbitrale per cercare di discutere su ciò che è stato fischiato. Gli arbitri non hanno colpe, loro fanno semplicemente il loro lavoro, non sbagliano appositamente. Sappiamo come andrà questa serie, perciò dovremo sopportare tutto questo ed andare avanti senza farci problemi”, queste le parole del ventitreenne Jamal Murray nel post gara tra Nuggets e Lakers.

Anche coach Mike Malone ha discusso in merito al recente accaduto:”Riguarderò assolutamente la partita per capire dove e come sono stati chiamati questi falli. Certo, nel primo tempo tutto queste chiamate sono andate a favore degli avversari. Dovremo studiare ciò che è successo e cercare di trarne una lezione utile”.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi