Ultime notizie
Thunder, Paul George si opera alla spalla, salterà il prossimo training camp
138407
post-template-default,single,single-post,postid-138407,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,cookies-not-set,qode-news-2.0.1,ajax_updown,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive,elementor-default

Thunder, Paul George si opera alla spalla, salterà il prossimo training camp

Thunder, Paul George si opera alla spalla, salterà il prossimo training camp

Oklahoma City Thunder, Paul George si è sottoposto ad un intervento chirurgico alla spalla destra, necessario a riparare una lesione tendinea parziale.

A riportare la notizia Adrian Wojnarowksi e Royce Young di ESPN, Paul George salterà con ogni probabilità l’inizio del training camp di ottobre di preparazione alla stagione NBA 2019\20.

Svelato dunque il “mistero” attorno alla spalla di George, infortunio che ha tormentato il giocatore sin dallo scorso febbraio, dopo 3 mesi di regular season giocati a livello di MVP. Gli Oklahoma City Thunder hanno concluso la stagione al sesto posto nella Western Conference e sono stati eliminati per 4-1 dai Portland Trail Blazers di Damian Lillard al primo turno di playoffs.

Assieme a George è finito sotto i ferri per un intervento minore anche Russell Westbrook, a causa di un problema ad un dito della mano sinistra. I Thunder attenderanno l‘inizio della prossima pre-season per stabilire una tabella di marcia esatta per i tempi di recupero di Paul George. Tempi più ridotti invece per Westbrook.

L’infortunio di Russell Westbrook risale allo scorso marzo ma non era stato reso noto alla stampa ed al pubblico prima d’oggi. La star dei Thunder si è inoltre sottoposta ad un intervento di routine al ginocchio destro, già operato lo scorso ottobre, e Westbrook sarà completamente recuperato per il periodo estivo e la preparazione atletica.

L’infortunio di George risale invece allo scorso 26 di febbraio, in occasione di una partita contro i Denver Nuggets. Già all’epoca fu presa in considerazione l’opzione di un’operazione, ma il giocatore e lo staff medico dei Thunder decisero di rimandare in virtù del basso rischio di peggiorare l’infortunio.

L’infortunio è solo arrivato al momento sbagliato” Così George durante la conferenza stampa di fine stagione di due settimane fa “La squadra girava alla perfezione, io stavo giocando bene (…) non ho mai voluto prendere la scusa della spalla, ma l’infortunio si è fatto sentire ogni giorno di più. E’ vero che gli infortuni fanno parte del gioco, lo staff mi ha sempre assicurato che non avrei subito ulteriori danni giocandoci sopra, e così è stato, quindi ho tenuto duro. Recuperò al 100%“.

 

Michele Gibin
pt.fadeaway@gmail.com

Contributor per NBAPassion.com

No Comments

Post A Comment