Home NBA, National Basketball AssociationNBA News NBA, sconfitta per gli Spurs. E a Wembanyama maglietta con il cognome sbagliato

NBA, sconfitta per gli Spurs. E a Wembanyama maglietta con il cognome sbagliato

di Carmen Apadula

Ieri sera, i San Antonio Spurs hanno perso la loro undicesima partita di fila.

Come se non bastasse, Victor Wembanyama ha dovuto giocare il primo tempo del match con una maglia che aveva sul retro il suo cognome scritto in modo errato.

L’unica consolazione è stata il modo in cui hanno combattuto, fino alla fine, contro Stephen Curry e i Golden State Warriors.

Dopo essersi trovati in svantaggio di 18 punti a 8.00 minuti dalla fine del quarto quarto, gli Spurs si sono portati sul 112-109 grazie al tiro da tre di Cedi Osman a 20.7 secondi dalla fine, per poi vedere Wembanyama sbagliare un tentativo da tre a 17.6 secondi dalla fine.

E lì non c’è stato più nulla da fare, perché mentre Curry e Klay Thompson hanno realizzato un paio di tiri liberi ciascuno negli ultimi 13.6 secondi della partita.

Devin Vassell ha guidato gli Spurs con 24 punti, partendo dalla panchina, e un 10 su 19 al tiro

Wembanyama ha invece segnato 22 punti, mentre Keldon Johnson ha ottenuto la sua terza doppia-doppia della stagione con 22 punti e 12 rimbalzi.

Nonostante la lunga striscia di sconfitte e la maglia sbagliata, la scelta numero 1 dell’ultimo Draft ha detto che rimane fiducioso perché sa di essere capitato nella franchigia giusta.

Sostiene di essere pronto per continuare a lottare, indipendentemente da ciò che andrà storto nella sua carriera.

Quindi, per ora, si aggrappa alla convinzione che queste avversità che la squadra sta affrontando non faranno altro che rendere più forti lui e i suoi compagni.

“Certo, è difficile perdere ogni volta, ma è una lotta continua” ha detto. “Stiamo cercando di aggiustare alcune cose, e per me l’importante è non avere rimpianti. Stiamo facendo tutto il possibile finora, ma commetteremo degli errori, perderemo altre partite. Ma non si tratta di questo. E’ importante quello che facciamo per cambiare”.

You may also like

Lascia un commento