I Los Angeles Clippers saranno molto attivi in estate per completare il roster della franchigia e regalare a Doc Rivers un team di livello assoluto, pronto nel giro di 2-3 anni magari a contendere anche per il titolo con un pizzico di fortuna e buona sorte.

Jerry West ha operato molto bene durante la trade deadline e nei giorni precedenti, andando anche a scambiare Tobias Harris, il giocatore più in forma e più determinante del team: da lì la squadra non ha mollato l’obiettivo playoffs ed è stata ricoperta di scelte future che potrebbero fare molto comodo. Insomma strategia che potrebbe essere vincente, spazio salariale e la città di Los Angeles, che richiama tantissimi giocatori.

Chris Haynes ne ha parlato della situazione: “Sappiamo tutti che i Clippres avranno due slot libere a livello salariale per due maxi contratti, sono molto attivi e lo saranno ancora di più in estate.” Su chi avrebbero messo i loro occhi principalmente? Vediamo i tre nomi da monitorare.

#1 Jimmy Butler

Il primo della lista è sicuramente Jimmy Butler che potrebbe essere l’uomo giusto su cui puntare con un contratto a lungo termine. Dopo l’esperienza a Minnesota è finito a Philadelphia, ambiente ii cui non sembra essere totalmente a suo agio. Su Jimmy Butler ci sono anche altre squadre, come New York e non solo.

Jimmy Butler potrebbe chiedere un contratto molto alto, anche il massimo salariale visto che durante le prime scaramucce con Minnesota aveva inserito appunto i Clippers come altre squadre che avessero disponibilità salariali tra le sue preferite proprio per una questione economica. Difficile immaginare se Los Angeles sponda Clippers sia disposta a sacrificare uno slot a livello di massimo salariale per un giocatore come Jimmy Butler che non si è ancora dimostrato un vero e proprio leader e giocatore determinante. Ma sicuramente una chiamata da Jerry West per JB arriverà. Resta una pista interessante ma probabilmente non è quella primaria

#2 Kawhi Leonard

Oltre a Jimmy Butler il secondo nome caldo in ottica Los Angeles Clippers sarebbe ancora più altisonante: parliamo di Kawhi Leonard dei Toronto Raptors. Kawhi è il giocatore ideale per ogni franchigia, silenzioso ma leader dentro e fuori dallo spogliatoio, sia in campo che fuori con comportamenti mai fuori dalle righe ed una leadership a livello difensivo incontrastata. Si tratta semplicemente di uno dei migliori difensori dell’intera lega e di un attaccante eccezionale, che si sta riabilitando dopo l’anno sfortunato a livello di infortuni a San Antonio con tanto di rottura con l’ambiente.

Come detto anche a livello offensivo Kawhi si è trasformato negli ultimi anni diventando una vera e propria macchina sotto la guida di Popovich. Anche lui è in scadenza di contratto e potrà diventare un free agent senza restrizioni: potrebbe ascoltare proprio una offerta che gli potrebbe arrivare da Los Angeles sponda Clippers disponibile a regalargli un contratto molto importante. Perché lasciare Toronto, disponibile anche questa ad offrirgli un maxi contratto, per i Clippers? Facile, il motivo è la città di Los Angeles. Sicuramente un ambiente migliore rispetto alla fredda città canadese. Inoltre Kawhi è nativo proprio della California per cui sarebbe un vero e proprio ritorno a casa.

Kevin Durant

#3 Kevin Durant

Ed arriviamo all’ultimo free agent. L’ultimo nome sul quale potrebbero puntare i Los Angeles Clippers è quello di Kevin Durant e qui hanno da giocarsi una carta molto interessante che è quella di Jerry West. Si tratta di uno dei dirigenti migliori della lega che vuole regalare a Los Angeles una stella di livello assoluto per cercare di migliorare il blasone della squadra e magari condurre il team finalmente alla vittoria del tanto sognato anello NBA. In questa ottica inutile girarci attorno, Kevin Durant sicuramente sarebbe il nome principale per far sì che la piazza dei Clippers diventi sempre più attraente anche per altri nomi in ottica presente e futuro.

Si tratta di un giocatore che non ha bisogno di presentazioni probabilmente il miglior attaccante della lega ed uno dei migliori difensori, attualmente uno dei giocatori più determinanti dell’intera lega.

Kevin Durant potrebbe essere arrivato al culmine della tua esperienza con i Golden State Warriors come riportato dai recenti rumors e potrebbe per questo motivo decidere di andare a giocare proprio ai Los Angeles Clippers. Perché non i Lakers? Beh ha dichiarato apertamente che non sarebbe un suo desiderio quello di giocare con Lebron e che sarebbe piuttosto difficile per un giocatore di livello adattarsi allo stile di gioco del Prescelto. Insomma una vera e propria frecciatina che sa tanto di no secco all’ipotesi estiva di andare si in California, si a Los Angeles, ai Lakers. Uno schiaffo ancora maggiore sarebbe proprio giocare ai Clippers e dimostrare anche qui di essergli superiore, cosa che negli ultimi anni ha cercato di fare.

Beh grandi manovre in quel di Los Angeles non c’è che dire. Chi arriverà per voi nella città degli angeli a portare il suo talento in casa Doc Rivers, un coach che di basket ne sa ed anche tanto?

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.