AD7

NBA Draft 18: ad ogni squadra il talento giusto

NBA Draft 18 che si preannuncia denso di talento: le franchigie con scelte alte possono gongolare. Tanti giovani, tanto talento nell’NBA Draft 18 da leccarsi i baffi. Andiamo a vedere insieme le prime 10 scelte con i talenti giusti secondo gli ultimi mock draft, per le varie franchigie a seconda delle necessità e dei talenti a disposizione in quella posizione di chiamata.

NBA Draft 18: comandano i Suns

  • SUNS- Deandre Ayton (5): arriva al ferro da sotto canestro e dal pitturato, abile a rimbalzo e mano educata, difende sugli esterni. I Suns colmerebbero la lacuna sotto le plance.

 

  • KINGS- Marvin Bagley (4): ha senso della posizione, è un lungo in grado di ancorare l’area colorata. Atletico, energico, fluido, complemento ideale per Labissière e Koufos.

 

  • HAWKS- Jaren Jackson (5): mobile, stoppatore, sta affinando il gioco sul perimetro. Atlanta avrebbe bisogno un po’ ovunque, ma bisogna guardare soprattutto tra i lunghi.

 

  • Grizzlies- Mohamed Bamba (5): verticale, apertura alare maestosa, blocca o devia i tiri avversari. Il destino incerto di Gasol e la giovane età di Davis indirizzano verso un lungo.

 

  • MAVERICKS- Luka Doncic (3): esterno con punti nelle mani e senso del passaggio. Se non arrivasse un lungo di peso, Dallas fornirebbe a Smith la spalla di cui ha bisogno.

 

  • MAGIC- Trae Young (1): un play tiratore, penetratore, ampio range di tiro, abituato a prendersi responsabilità. Si alternerebbe ad Augustin e Mack, due role player.

 

  • BULLS-Wendell Carter (4): ha senso del rimbalzo, contesta i tiri, efficace tiro in sospensione, realizzatore. Potrebbe essere un utile spalla per Robin Lopez.

 

  • CAVS- Mil. Bridges (3/4): sospeso tra due ruoli, è forte, esplosivo, veloce, tiratore dall’ala. Potrebbe subentrare a Green, tweener come lui ma che ha perso smalto di recente.

 

  • KNICKS- Mik. Bridges (3): si apre da oltre l’arco, provoca palle perse agli avversari, difende su quattro ruoli. Tampone utile per la difesa newyorchese sempre in affanno.

 

  • SIXERS- Porter (2): stagione tribolata per problemi alla schiena. Al meglio è un tiratore puro, in area e dal perimetro. Ottimo per affiancare Simmons e spostare Beli in guardia.

 LEGGI ANCHE: 

DANILO GALLINARI ED UNA SFORTUNA SEMPRE PRESENTE

BOSTON LE ORIGINI DEL CELTIC PRIDE

OGGI IL TRUST THE PROCESS, IERI UNA GRANDE FRANCHIGIA: I SIXERS

SPACE JAM, SEMPLICEMENTE IL MUST 

LAKERS, LA STORIA DI UNA FRANCHIGIA UNICA

SEMPLICEMENTE KAREEM, UN GIOCATORE UNICO, MA NON SOLO 

SETTE SQUADRE PER IL RE? 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.