Aaron Brooks ritrova Thibodeau, Butler e Gibson

Brooks Thibodeu

Aaron Brooks ritrova Thibodeau, Butler e Gibson

I Minnesota Timberwolves arricchiscono il proprio roster con la firma del veterano Aaron Brooks dando così al tecnico Tom Thibodeau un giocatore esperto e che il coach ex Bulls conosce bene, visto che lo ha allenato proprio quando la guardia giocava per la franchigia dell’Illinois. Oltre al suo vecchio coach, Brooks ritrova Jimmy Bulter e Taj Gibson con cui aveva giocato nelle sue stagioni ai Chicago Bulls (diciamo che c’è una certa idea, da parte del coach e della dirigenza, di ricreare un roster bilanciato e di prospettiva come quello della stagione 2014/2015 a Chicago).

La 26esima scelta assoluta del draft 2007 è alla sua decima stagione in NBA (con in mezzo una esperienza in Cina), militando, fino ad adesso, per Houston Rockets, Phoenix Suns, Sacramento Kings, Denver Nuggets, Chicago Bulls e Indiana Pacers. Proprio nei Pacers ha chiuso la sua ultima stagione, nella quale ha giocato una media di 13.8 minuti a partita,  segnando 5 punti e 1.9 per notte.

Questa non è stata la miglior stagione di Aaron Brooks, con percentuali e medie molto basse rispetto alla stagione 2009-2010 giocata con i Rockets, nella quale vince il premio di Most Improved Player, questo oltre ad una fase difensiva che ha lasciato molto a desiderare. Tuttavia rimane un buon tiratore da 3 (la scorsa stagione ha chiuso con una media di 37.5% ) e un giocatore esperto da buttare nella mischia nelle fasi salienti di una partita.

In più Brooks è il giocatore che mancava a coach Thibodeau: ottimo tiratore, che gioca palla in mano, che può lanciare in contropiede i vari Towns/Wiggins/Butler e che legge bene il gioco.

Giovanni Oriolo
oriolo78@gmail.com

Sono un ragazzo di 18 anni, vivo a Roma, ma sono nato a Biella. Infatti tifo Eurotrend Biella e Chicago Bulls

No Comments

Post A Comment